Serbia-Albania thriller: drone in campo e rissa

Serbia-Albania non è mai solo una partita di calcio.

Autore: Ultraslansi
Autore: Ultraslansi

La guerra dei Balcani è ancora una ferita aperta ed a Belgrado non va in scena una partita valida per le qualificazioni ad Euro 2016, ma uno scontro tra culture e Paesi da sempre opposti. In campo volano prima dei fumogeni e dei petardi, poi arriva un drone con una bandiera albanese. Aleksandar Mitrovic, attaccante della nazionale di Advocaat, non gradisce e afferra la bandiera e poi la scaglia a terra, facendo infuriare gli albanesi. Tra i giocatori scoppia una rissa che costringe l’arbitro Atkinson a interrompere la gara al 41′ sul risultato di 0-0. Gli scontri si estendono anche sugli spalti, con invasione di campo ed il conseguente intervento della polizia. La gara è stata poi definitivamente sospesa. L’ennesima scena che non avremmo voluto vedere.

Avatar

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy