Euro 2016: tutti i record storici delle qualificazioni

Poco meno di ventiquattro ore fa si sono concluse le qualificazioni all’Europeo di Francia 2016: venti squadre hanno già staccato il biglietto per giocare la prossima estate la fase finale mentre altre otto squadre si giocheranno i restanti quattro posti disponibili nei play off di Novembre. Queste qualificazioni, però, non resteranno indelebili solo come le prime dell’Europeo “allargato“, voluto fortemente dal presidente Platini, ma per tante altre storie che hanno fatto gioire (e in qualche caso piangere) nazioni intere.

Fonte: Helgi Halldórsson (flickr)
Fonte: Helgi Halldórsson (flickr)

Senza dubbio quello che fa notizia è la qualificazione, per la prima volta nella loro storia, di Albania, Islanda, Galles e Irlanda del Nord ad una fase finale di un Europeo. I malpensanti diranno che questi “trionfi” sono anche grazie alla formula della competizione francese ma analizziamo caso per caso iniziando dall’Irlanda del Nord, l’unica tra le quattro arrivata prima nel girone. Gli anglosassoni, pur non avendo dei singoli capaci di trascinare la squadra, sono riusciti a formare un gruppo coeso (anche se le avversarie non erano di spessore) e con i gol dell’ex Palermo Kyle Lafferty, autore di sette reti, sono riusciti a sbaragliare la concorrenza della Romania, arrivata solo seconda, e della deludente Grecia partita con i favori del pronostico ma che chiude ultima nel girone.

Chi, invece, ha avuto il suo trascinatore è stato senza dubbio il Galles che con Gareth Bale ha visto il suo “uomo da novanta”: lui e Ramsey, senza dubbio, sono due nomi che resteranno nella storia del paese anglosassone. Infine, le due vittorie di gruppo: quelle di Islanda e Albania. La seconda storia, soprattutto, ci riguarda da vicino con Gianni De Biasi che è riuscito a fare un qualcosa di impensabile dalle parti di Tirana riuscendo a portare gioia ed entusiasmo in un Paese martoriato nei decenni passati dalle guerre. Non dimentichiamoci, però, anche l’Austria che, nonostante abbia giocato l’Europeo del 2008 ma come Paese ospitante, si qualifica per la prima volta sul campo con uno score assurdo: 9 vittorie ed un pareggio. In Francia potrebbero essere la possibile outsider…

Rooney it.wikipedia.org
Rooney
it.wikipedia.org

La squadra che ha fatto meglio in queste qualificazioni, però, è l’Inghilterra: Roy Hodgson in panchina ha fatto storcere il naso a molti inglesi, da sempre tifosi molto esigenti, ma la nazionale dei tre Leoni è riuscita a fare qualcosa di unico vincendo tutte le 10 partite (evento successo solo altre quattro volte nella storia), trascinato da un grande Wayne Rooney che entra nella storia del calcio inglese superando un certo Sir. Bobby Charlton come best scorer all time della nazionale. Se da un lato si gioisce per 10 vittorie, però, sempre nel Gruppo E c’è una nazionale che esulta per un punto soltanto: stiamo parlando di San Marino. La piccola nazionale del Titano, infatti, nonostante le 36 reti subite (a fronte di un solo gol fatto) è riuscita a strappare un punto contro l’Estonia che regala ai sammarinesi il miglior risultato di sempre nelle qualificazioni dell’Europeo.

Infine, la grande delusa di queste qualificazioni: l’Olanda. Gli orange, dopo il terzo posto al Mondiale brasiliano, sembravano in rampa di lancio con i nuovi giovani pronti ad esplodere ma la nave guidata da Hiddink è affondata impietosamente. La mancata qualificazione all’europeo francese, però, non è una sorpresa: infatti la storia ci ha insegnato che le squadre arrivate al terzo posto al mondiale hanno poi mancato la qualificazione all’Europeo successivo. 

 

Manca poco meno di un anno all’Europeo di Francia 2016 ma la storia si sta già scrivendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *