Germania-Portogallo 1-0: le pagelle dei tedeschi

Con un gol di Supermario Gomez la Germania batte il Portogallo nel primo dei grandi match diquesto primo turno di Euro2012. Di seguito le pagelle degli uomini di Loew.

 

(c) Soccermagazine.it

Neuer 6,5 – Stilisticamente non sarà sempre perfetto, però, come si suol dire, è sempre sul pezzo. Se la Germania prende i tre punti è anche grazie alle sue parate decisive, ma non stilisticamente perfette per l’appunto, su Cristiano Ronaldo e Varela.

 

J. Boateng 6,5 – Dalle sue parti gira un certo Cristiano Ronaldo, e se il fuoriclasse del real Madrid non è incisivo, per quanto sempre pericoloso, il grosso del merito va dato proprio al fratello del Kevin Prince rossonero. Magistrale una sua chiusura a metà del secondo tempo su Ronaldo lanciato verso la rete.

 

Hummels e Badstuber 6 – Per i centrali di difesa capita l’avversario meno pericoloso da marcare: fermare Helder Postiga è stato compito relativamente semplice per i due.

 

Lahm 6 – Se Boateng ha dovuto affrontare CR7, il capitano tedesco se l’è vista con Nani, maggiormente in serata di grazia rispetto al proprio capitano. Dal lato destro d’attacco portoghese arrivano i pericoli maggiori, ma Lahm, seppure in difficoltà, non cade.

 

Kedhira e Schweinsteiger  6,5 – I due frangiflutti tedeschi compiono la solita partita di sacrificio a recuperar palla e di proposizione in fase offensiva. Sono tra i migliori al mondo in questo, ed anche questa sera l’han dimostrato.

 

Mueller 5,5 – Non incide nella maniera che ormai lo contraddistingue ed in più è altamente impreciso sull’ultimo passaggio.

 

dal 48′ st Bender s.v.

 

Ozil 5,5 – Anche il fuoriclasse del Real Madrid non incide come suo solito.

 

dal 42′ st Kroos s.v.

 

Podolski 4,5 – Con Schurrle, Goetze e Reus in panchina, è in campo un giocatore che, anche se parte integrante della storia recente della nazionale tedesca, è retrocesso. Il “Principe di Colonia” (difficilmente verrà più chiamato così dopo che ha abbandonato la squadra della sua città il giorno dopo la retrocessione) è il peggiore in campo, senza appello.

 

Gomez 7 – La grande punta è anche quella che non si vede (o si fa vedere, ma male) per 90 e passa minuti, ma che sa sfruttare anche solo pochi attimi per segnare. In quest’ottica, ma non solo, Mario Gomez è un grande attaccante: spreca molte occasioni, ma infila anche la zuccata – ad occhi chiusi, e non è un modo di dire – che da la vittoria alla compagine tedesca.

 

dal 35′ st Klose s.v.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy