Gold Cup 2015, tutto pronto per la finale tra Messico e Giamaica

Negli Stati Uniti, in questo periodo, non c’è soltanto l’International Champions Cup ad alimentare la passione del “soccer” per gli statunitensi. Se da un lato, infatti, ci sono le squadre europee che preparano l’imminente inizio della stagione, c’è una competizione che stà tenendo tanti spettatori incollati agli schermi: stiamo parlando della Gold Cup.

Messico fans - Fonte: Celso Flores (flickr.com) (CC)
Messico fans – Fonte: Celso Flores (flickr.com) (CC)

La competizione per nazionali organizzato dalla CONCACAF è entrata nel vivo negli ultimi giorni e stanotte, in quel del Lincoln Financial Field di Philadelphia, ci sarà l’epilogo che vedrà di fronte il Messico e la sorprendente Giamaica.

Facciamo un passo indietro però: entrambe le squadre le abbiamo già viste all’opera nell’ultima Copa America dove le due nazionali sono uscite alla fase a gironi. Da un lato la Tricolor è arrivata in Cile con una “seconda squadra” piena di giovani e senza i big che il Piojo Herrera ha conservato per la Gold Cup; dall’altro, invece, la Giamaica ha onorato fino in fondo la competizione sudamericana, alla prima storica partecipazione, nonostante l’eliminazione.

Proprio sulla scia della Copa America, i Reggae Boyz hanno confermato il loro potenziale anche negli States: la nazionale allenata dal CT Winfried Schafer, infatti, ha dimostrato che in Giamaica non ci si vive di sola atletica (vedi Usain Bolt) ma che l’intero movimento calcistico è in forte crescita. Austin, Barnes, McCleary, McAnuff, tutta gente non più giovanissima (anche con poca esperienza in Europa) ma che riuscendo a fare gruppo sono riusciti a sbaragliare la concorrenza di Canada, El Salvador e Costa Rica alla fase a gironi e di Haiti e Stati Uniti nella fase ad eliminazione diretta. Proprio la vittoria contro la selezione allenata da Jurgen Klinsmann ha lasciato tutti a bocca aperta: per la squadra a stelle e strisce sembra aperta la strada verso una scontata finale contro il Messico invece i Reggae Boyz, dopo poco più di 30 minuti hanno chiuso la pratica dimostrandosi nel secondo tempo solidi in difesa e approdando ad una storica finale visto che sono la prima squadra caraibica a tagliare questo traguardo.

Se per la Giamaica questa finale è storica, non si può dire la stessa cosa per il Messico, ormai abituata ad arrivare all’epilogo di questa competizione di cui è la maggior detentrice con nove trofei: proprio quest’anno per gli uomini di Herrera potrebbe essere l’anno giusto per centrare la “decima. Per la Tricolor, però, il percorso di questa Gold Cup non è stato del tutto convincente: dopo il tennistico 6-0 contro Cuba, infatti, sono arrivati due pareggi con Guatemala e Trinidad e Tobago (4-4!) che hanno costretto al Messico, arrivato secondo nel girone, a sudare sette camicie contro Costa Rica e Panama, battute solo ai supplementari. Proprio la partita contro Panama, stessa semifinale del 2013 vinta al tempo dalla Marea Roja, ha provocato tante polemiche per un rigore dubbio assegnato al Messico allo scadere dei tempi regolamentari quando Panama pregustava la seconda finale consecutiva.

Ad approdare all’epilogo però è stato il Messico: Tricolor contro Reggae Boyz. Storia contro favola. L’undicesima finale contro la prima. Tutto è pronto per il match, che qualsiasi sia il risultato finale, regalerà a tutto il Nord America una nuova bellissima pagina di storia del calcio. Anzi, del soccer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy