I cambi premiano l’Olanda: battuto il Cile 2-0

Nel gruppo B è l’Olanda che riesce a passare come prima in classifica riuscendo a confermare il primato vincendo per 2-0 contro il Cile all’Arena Corinthias di San Paolo. Per gli oranje match in ombra fino al 70esimo minuto quando cambiano marcia e trovano i goal prima con Fer e poi con Depay che così fanno evitare il Brasile agli olandesi.

Spagna-Olanda - Fonte: olmed0 (flickr.com)
Spagna-Olanda – Fonte: olmed0 (flickr.com)

Nell’Olanda, Van Gaal deve fare a meno dello squalificato Van Persie ma nonostante ciò conferma il 3-4-1-2: tante conferme rispetto al match con l’Australia ma trovano spazio a centrocampo Kuyt e Wijnaldum mentre il posto del bomber del Manchester United lo prende Lens che insieme a Robben forma la coppia d’attacco.

Conferme anche nel Cile dove Sampaoli dà spazio agli stessi interpreti della vittoria contro la Spagna: 3-4-2-1 quindi, con il solo Vidal lasciato rifiatare e sostituito da Gutierrez che insieme a Sanchez si sistema dietro l’unica punta Vargas.

 

Il match comincia con ritmi blandi, con le due squdre che sanno che la posta in palio è alta: il Cile gioca meglio, gestendo il possesso palla, e la prima occasione è proprio per i sudamericani con Vargas che però spara alto. Passa il tempo e cresce l’Olanda che prova a colpire sopratutto in ripartenza sfruttando gli errori in fase difensiva del Cile: prima De Vrij di testa e poi Robben in velocità provano ad impensierire Bravo ma la palla finisce entrambe le volte a lato. Sul finale di tempo la migliore occasione è per la Roja: su calcio di punizione battuto da Diaz, Gutierrez viene lasciato colpevolmente solo ma il suo colpo di testa sfiora il palo alla sinistra di Cillesen.

Nel secondo tempo il copione si ripete: la prima metà della ripresa è anonomia con il solo Robben che dalla distanza prova ad impensierire Bravo. I cambi, però, sono l’arma in più dell’Olanda: infatti Van Gaal manda in campo Leroy Fer e un minuto più tardi, al 77esimo, porta in vantaggio gli oranje con una grande torsione di testa. Gli olandesi sanno che il goal gli assicura la qualificazione come primi e allora è il Cile che deve spingere per cercare il pareggio ma, nonostante i 6 corner guadagnati, i pericoli per Cillesen sono quasi nulli. E allora, con la Roja sbilanciata in avanti, l’Olanda colpisce in contropiede con Depay, altro neoentrato, che servito da Robben insacca in rete al 92esimo.

 

Finisce 2-0 per l’Olanda all’Arena Corinthias che così si garantisce il primo posto nel girone B e quindi evita il Brasile giocando l’ottavo contro il Messico o la Croazia. Per il Cile, invece, la sconfitta è pesante visto che adesso la squadra di Sampaoli attenderà i padroni di casa in un derby sudamericano da brividi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy