Il giorno del giudizio, i voti ad Euro 2012: 2 al premier Monti, 9 all’Italia di Prandelli

Avevamo accontonato, momentaneamente, con il finale del campionato di Serie A la nostra rubrica “il giorno del giudizio”: abbiamo deciso di fare una puntata speciale dedicata agli Europei.

(C) Soccermagazine.it

Ecco i nostri voti a Euro 2012:

0 A QUELLI CHE SALGONO E SCENDONO DAL CARRO-L’Italia arriva in finale? Tutti a festeggiare, tutti salgono sul carro dei vincitori. L’Italia è sconfitta con la Spagna in finale? Tutti scendono dal carro e iniziano a criticare. Il famoso “carro” si riempe e si svuota a secondo dei risultati della Nazionale italiana.

1 ALL’OLANDA-Partiva come una delle squadre favorite ed ha chiuso il suo girone a 0 punti. Una débâcle senza precedenti. Il ct Van Marwijk e Robben i simboli del disastro.

2 AL PREMIER MONTI-“Il calcio dovrebbe fermarsi per 2/3 anni”, così Monti prima dell’Europeo parlando del calcioscommesse. Il nostro premier vista la cavalcata degli azzurri in finale che cosa fa? Si presenta in tribuna per assistere e alla partita con la Spagna salendo sul carro dei vincitori. Il nostro premier non solo si dimostra incoerente con le sue parole ma non porta nemmeno bene agli azzurri.

3 AI TELECRONISTI TEDESCHI-“Balotelli e Cassano due cani randagi e persone non autosufficienti”, così dei telecronisti tedeschi hanno definito i due attaccanti italiani (clicca qui per leggere). Cos’altro aggiungere?

4 ALLA FRANCIA-Un brutto pareggio con l’Inghilterra, una buona vittoria con l’Ucraina, una sconfitta con la Svezia, già eliminata, e la sconfitta senza tiri in porta ai quarti con la Spagna; la squadra c’era, le idee tattiche no.

5 A CRISTIANO RONALDO-Inesistente nelle prime due partite del Portogallo, da vita a una prova spettacolare contro l’Olanda e fa conquistare i quarti ai suoi. Contro la Spagna, in semifinale, oltre a sciupare due ghiotte occasioni da goal, ha la colpa di non aver voluto tirare uno dei primi rigori.

6 ALLA GRECIA-Partita come una delle squadre materasso, i greci hanno risposto al meglio sul campo conquistando un’inaspettata qualificazione ai quarti a danno della Russia. Immortali.

7 AGLI ARBITRI-Goal fantasma dell’Inghilterra contro l’Ucraina a parte, gli arbitraggi di Euro 2012 sono stati impeccabili: di errori gravi non se ne ricordano.

8 ALLA SPAGNA- Onore ai vincitori. Gli spagnoli hanno vinto la finale meritatamente sciorinando un gran calcio. C’è da dire, però, che per tutta la competizione continentale, le furie rosse non avevano mostrato lo stesso gioco messo in atto nella finale. Alla fine hanno vinto ancora i più forti.

9 ALL’ITALIA DI CESARE PRANDELLI-Perché l’Italia ha un voto maggiore rispetto alla Spagna campione d’Europa? Semplice, mentre gli spagnoli partivano favoriti, sull’Italia nessuno ci avrebbe scommesso 1 euro nel vederla in finale. Il lavoro enorme fatto da Cesare Prandelli in questi Europei ha visto la massima espressione nella partita con la Germania. Avrà sbagliato qualcosa nella finale, di certo Prandelli è stato il vero valore aggiunto di questa Nazionale. Per una volta diamo a Cesare quel che è di Cesare.

10 A SHEVCHENKO, INIESTA E PIRLO-Abbiamo deciso di premiare con il massimo dei voti 3 calciatori di questa rassegna: Shevchenko, Iniesta e Pirlo. Il primo, convocato più per gratitudine, nella partita d’esordio ha siglato una doppietta per la sua Ucraina mentre nell’ultima ha giocato nonostante un ginocchio malandato diventando ancor di più eroe nazionale.
Come non dare 10 a Andrès Iniesta? Vederlo giocare è paragonabile ad ascoltare una sinfonia di Mozart: pura poesia. Non è un caso se è stato proclamato miglior giocatore del torneo.
10 anche al nostro Andrea Pirlo: qualcuno lo dava per finito, lui prima con la Juve e poi con la Nazionale, ha dimostrato che è ancora il campione che tutti conoscono. Il vero fuoriclasse del calcio italiano.

 

2 pensieri riguardo “Il giorno del giudizio, i voti ad Euro 2012: 2 al premier Monti, 9 all’Italia di Prandelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy