Italia-San Marino 4-0: Poli apre, Aquilani chiude, in mezzo Gila e Pirlo. Ora sotto con la Repubblica Ceca

La formazione di Prandelli è di scena a Bologna, in un’amichevole che prepara gli azzurri all’importantissima sfida del prossimo 7 Giugno contro la Repubblica Ceca valevole per le qualificazioni mondiali ed anche alla Confederations Cup, alla quale la selezione si presenterà tra qualche settimana.
Avversario di turno San Marino, crollata sotto i colpi azzurri dopo aver resistito per quasi mezz’ora.

 

Primo tempo in cui gli azzurri partono sicuramente bene, vogliosi anche se rimaneggiati nella formazione: davanti a Buffon, infatti, Maggio e Antonelli ai lati con Ranocchia e Ogbonna al centro, poi Pirlo con Aquilani e Poli a centrocampo e in avanti Diamanti con Bonaventura a sostenere Gilardino.
Dopo i primi 20′ iniziali però l’Italia si spegne un po’, anche grazie alla difesa ospite che tiene comunque botta. La corsia di destra, con Maggio, Poli e Diamanti, va sicuramente meglio di quella opposta: proprio dalla destra arriva il gol del vantaggio, con Poli che alla trequarti ruba un pallone e lo deposita alle spalle del portiere ospite. Per il centrocampista della Samp primo gol con la maglia azzurra.
Passano poco più di 5′ e l’Italia raddoppia: stavolta ad inserirsi è Aquilani, il cui tiro viene però respinto prima del tap in vincente di Gilardino che, padrone di casa, va a festeggiare sotto la curva dei suoi tifosi.

 

Fonte immagine: Олег Дубина, Football.ua
Fonte immagine: Олег Дубина, Football.ua

Nella ripresa è Pirlo ad imprimere il suo marchio sul match: esteticamente quasi perfetta la sua punizione che va ad arrotondare il risultato.
La girandola dei cambi porta in campo anche un esordiente come Marco Sau o anche Mario Balotelli, finalmente in campo dopo tutte le chiacchiere degli ultimi giorni, che colpisce anche il palo esterno direttamente su punizione.
Ancora Pirlo decisivo sul poker azzurro: alla mezz’ora la punizione del centrocampista della Juve non viene bloccata dal portiere di San Marino, e Aquilani è li, pronto a spingerla solo oltre la linea.
Negli ultimi minuti una traversa ancora per SuperMario, e a sfiorare il gol è anche il debuttante Sau. Nulla da fare però, e l’arbitro Borg fischia la fine.
Per Prandelli tante le indicazioni da cui prender spunto per quando le partite varranno  qualcosa di importante.

 

 

Italia (4-3-3): Buffon (24′ st Sirigu); Maggio (30′ st Abate), Ranocchia, Ogbonna, Antonelli (45′ De Sciglio); Poli, Pirlo, Aquilani; Diamanti (4′ st Cerci), Gilardino (4′ st Balotelli), Bonaventura (4′ st Sau). A disp.: Sirigu, Agazzi, Abate, Bonucci, Chiellini, Giaccherini, Giovinco. All.: Prandelli
San Marino (4-5-1): A.J. Simoncini (1′ st Valentini); F.Rinaldi, Della Valle, D.Simoncini, F.Vitaioli; M.Vitaioli, Cervellini, F.Bollini, Coppini (1′ st Cibelli), Gasperoni (14′ st Berretti); Selva. A disp.: Manzaroli, Andreini, Genghini, Buscarini, Calzolari, G.Bollini, Bianchi, P.Mazza, D.Rinaldi. All.: Mazza
Arbitro: Borg (Malta)
Marcatori: 28′ Poli, 34′ Gilardino, 5′ st Pirlo, 34′ st Aquilani
Ammoniti: Della Valle (S)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy