La Francia tira fuori il carattere e vola in Brasile: 3-0 all’Ucraina

La Francia cerca l’impresa contro un’Ucraina che parte col 2-0 conquistato in terra amica. I transalpini devono assolutamente vincere con due gol di scarto senza però subire reti, per passare il turno.

Benzema - Fonte: Rani777, wikipedia.org
Benzema – Fonte: Rani777, wikipedia.org

Deschamps cambia parecchio: i due centrali di difesa, complice anche l’assenza di Koscielny, sostituiti da Varane-Sakho. Bocciati anche Nasri, Remy e Giroud, che vengono rimpiazzati da Cabaye, Valbuena e Benzema. L’Ucraina invece deve rinunciare al pilastro difensivo Kucher, espulso nella gara d’andata. Ecco le formazioni:
FRANCIA (4-2-3-1) Lloris; Debuchy (78′ Sagna), Sakho, Varane, Evra; Cabaye, Matuidi; Ribery, Pogba, Valbuena; Benzema (82′ Giroud). A disp: Mandanda, Landreau, Clichy, Abidal, Nasri, Grenier, Payet, Sissoko, Mavuba, Remi. All. Deschamps
UCRAINA (4-1-4-1) Pyatov; Mandziuk, Khacheridi, Rakitskiy, Shevchuk; Bezus (64′ Gusev); Yarmolenko, Edmar, Rotan, Konoplyanka; Zozulya (76′ Seleznyov). A disp: Khudzhamov, Dedechko, Tymoschuk, Khomchenovskiy, Stepanenko, Fedorchuk, Morozyuk, Sydorchuk, Devic. All. Fomenko
PRIMO TEMPO – La Francia parte forte come da previsione: già al 3′ Valbuena costringe Pyatov ad una bella parata e Pogba qualche minuto dopo non trova la porta di testa. L’Ucraina dopo aver subito i due colpi iniziali esce dalla propria metà campo e colleziona qualche punizione a favore, senza però incidere. Al 22esimo, Konoplyanka stende Valbuena e lo stesso giocatore si incarica della punizione: palla in mezzo messa fuori dalla difesa ucraina, Ribery raccoglie ed esplode un destro che Pyatov disinnesca in allungo, ma sulla respinta arriva come un falco Sakho che mette in rete. 1-0 Francia dopo un’azione tambureggiante. Quattro minuti dopo ci prova Pogba ma lo juventino non trova la porta. Francia sull’onda dell’entusiasmo, Ucraina troppo difensiva. Al 29esimo grave errore del primo guardalinee: Ribery mette in mezzo e Benzema sigla il raddoppio, ma l’assistente segnala un fuorigioco che si rivela inesistente. Francia che si vede annullare un gol regolare, ma continua a premere sull’acceleratore: Valbuena al 32′ impegna seriamente Pyatov che deve rifugiarsi in angolo. Il secondo gol è nell’aria e arriva puntualmente poco dopo: Valbuena serve Benzema dopo un’azione centrale della propria squadra, e il madridista mette il pallone in rete sul palo lungo. 2-0 per les Bleus. I giochi sono ora azzerati: il 2-0 ucraino è stato annullato e la Francia ne approfitta per rifiatare un po’ dopo una mezz’ora di gioco a ritmi estenuanti. L’Ucraina allora prova a tornare avanti e si rende pericolosa proprio allo scadere della prima frazione, quando Lloris disinnesca una conclusione di Konoplyanka. Sul tiro, si conclude il primo tempo.
SECONDO TEMPO – La ripresa si apre subito male per gli ospiti: Khacheridi, già ammonito, mette giù Ribery e si becca l’espulsione. Si fa veramente dura per l’Ucraina, che deve affrontare ora tutto il secondo tempo 10vs11. Al 58′ grandissima occasione per Benzema, che stoppa e sciupa sopra la traversa un’ottima occasione per la sua Francia. L’Ucraina tenta in tutti i modi di arginare l’attacco francese più ispirato che mai, soprattutto ricorrendo al fallo tattico. Fioccano così, le ammonizioni. Nel giro di due minuti la Francia va ancora vicina al tre a zero, ma le conclusioni di Cabaye e Pogba non colgono il bersaglio, ma la terza rete arriva subito dopo grazie a Gusev, che deposita dentro la propria porta un cross dalla destra. Da segnalare però, il fuorigioco di Sakho, che interferisce. Nonostante tutto, 3-0 Francia e Ucraina in ginocchio. Coach Fomenko decide che è ora di cambiare ed effettua qualche sostituzione, così come Deschamps. Una su tutte, quella di Giroud, che va a rilevare l’autore del raddoppio Karim Benzema.
All’Ucraina comunque, basterebbe solo un gol per passare il turno, così gli undici (rimasti in 10) ospiti si portano in attacco sperando in qualche episodio favorevole che però non arriva: dall’altra parte invece, Giroud incorna splendidamente una punizione battuta dalla destra, ma Pyatov è veramente super e devia in angolo. Gli ospiti si affidano ai lanci lunghi sperando in un miracolo, e proprio al 92esimo, Konoplyanka fa venire i brividi ai francesi grazie a una botta al volo da 25 metri che Lloris para comunque a terra. Dopo 3 minuti di recupero, Skomina dichiara la fine delle ostilità: allo Stade de France è 3-0, la Francia è ai mondiali.
MARCATORI – 22′ Sakho (F). 34′ Benzema (F), 72′ aut. Gusev (F)
NOTE – Ammoniti: Rotan, Mandziuk (U); Sakho, Evra, Debuchy (F). Espulsi: Khacheridi (U). Calci d’angolo: 9 a 7 per la Francia.
ARBITRO – Skomina (SVK). Assistenti: Zunic e Ul. Quarto uomo: Vincic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy