Mondiale Brasile 2014, gruppo A: Camerun-Croazia 0-4

Seconda gara del Girone A, quello del Brasile, in scena a Manaus tra il Camerun e la Croazia.

Fonte: Angelo D'Andrassi - flickr.com
Fonte: Angelo D’Andrassi – flickr.com

Partenza promettente del Camerun, che però non si rende mai pericoloso verso la porta di Pletikosa, così alla prima azione, all’11’, la Croazia passa in vantaggio con Olic, che deposita in rete da due passi un perfetto assist di Perisic. Al 16′ croati vicini al raddoppio con lo stesso Perisic che, a tu per tu con il portiere camerunense Itandje, si fa parare la conclusione. Al 17′ è Rakitic a provarci dalla distanza, ancora attento Itandje, mentre al 20′ si fa vedere il Camerun con Song, il cui tiro viene ribattuto dalla difesa avversaria. Al 21′ ci prova Mbia dalla distanza, palla a lato; al 37′ su azione d’angolo croato è Perisic ad inidirizzare verso la porta, ma trova Mbia che salva tutto. Al 40′ Camerun in 10 per l’espulsione di Song, che a palla lontana colpisce con un pugno Mandzukic. Al 45′ gli africani ci provano comunque con Matip che, dall’interno dell’area, calcia però fuori, mentre nel secondo minuto di recupero è Aboubakar a calciare alto.
Nella ripresa, su una disattenzione della difesa camerunense, ci prova dopo pochi secondi Sammir, calciando sull’esterno della rete, preludio al gol che arriva al 48′ con Perisic, che salta Nounkeu e realizza in diagonale. Passano due minuti e la Croazia sfiora il tris con Mandzukic, che va via a N’Kolou e Matip, poi va al tiro che termina di poco a lato. Al 53′ la reazione del Camerun con la conclusione al volo di Nounkeu su assist di Assou-Ekotto che finisce alta. Al 61′ arriva il tris croato con Mandzukic che svetta più in alto di tutti sugli sviluppi di un corner ed insacca. Doppio tentativo, al 66′ e al 67′, di Aboubakar: il primo viene ribattuto da Corluka, il secondo termina alto. Al 69′ ci prova Mbia dalla distanza, palla fuori non di molto, ma quattro minuti più tardi arriva il poker croato, ancora con Mandzukic che approfitta di una corta ribattuta di Itandje sul tiro di Eduardo. Al 79′ per il Camerun ci prova Mbia dalla distanza, tiro che esce di poco. All’82’ èAssou-Ekotto ad evitare il pokerissimo croato salvando su Srna. All’85’ occasionissima per i camerunensi con Salli che verticalizza per Moukandjo che tutto solo davanti a Pletikosa non inquadra la porta. All’88’ ancora Croazia vicina al pokerissimo con Rakitic, il cui pallonetto termina alto, mentre un minuto più tardi è sfortunato il Camerun che colpisce la traversa con Webò.

TABELLINO
Camerun – Itandje 6,5; Chedjou 5,5 (46′ Nounkeu 5,5), N’Kolou 5,5, Matip 5, Assou-Ekotto 6,5; Enoh 5,5, Song 4, Mbia 6,5; Choupo 5,5 (75′ Salli s.v.), Aboubakar 6,5 (70′ Webò 6), Moukandjo 5,5. All.: Finke 6.
Croazia – Pletikosa 6; Srna 6,5, Corluka 6,5, Lovren 6, Pranijc 7; Rakitic 6,5, Modric 6, Sammir 6,5 (72′ Kovacic 6); Perisic 6,5 (78′ Rebic 6), Olic 7
(69′ Eduardo 6,5), Mandzukic 7. All.: Kovac 6,5.

GOL: 11′ Olic (Cr), 48′ Perisic (Cr), 61′ e 73′ Mandzukic (Cr)
AMMONITI: Eduardo (Cr)
ESPULSI: 40′ Song (Ca)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy