Nigeria-Argentina 2-3: Doppiette per Messi e Musa. Entrambe le squadre agli ottavi

A Porto Alegre in campo alle 18.00 Nigeria e Argentina.

Lionel Messi Fonte: Rafael Alvarez (Flickr.com)
Lionel Messi
Fonte: Rafael Alvarez (Flickr.com)

Gli africani a caccia di quel punto che li metterebbe al riparo dall’aggancio dell’Iran.

A Messi e compagni basta non perdere per chiudere in testa al girone F.

La cronaca del match:

2′. Gol. Avvio super dell’Argentina. Di Maria parte da sinistra timbra il palo; sulla respinta del legno Messi ribadisce in rete. E’ già 0-1.

3′. Gol. Pronta reazione della Nigeria dopo appena 60 secondi. Il numero 7 Musa si accentra e lascia partire un destro a giro che insacca alle spalle di un non impeccabile Romero. Siamo già 1-1.

8′. Occasione per Higuain, che pescato dalla ”Pulce” in area, a tu per tu con il portiere africano spedisce a lato.

29′. Di Maria riaccenda la partita. Gran tiro da 30 metri, Enyeama si rifugia in angolo.

37′. Esce Aguero, probabilmente per un problema muscolare, dentro Lavezzi.

45’+1′. Gol. Messi si procura un calcio di punizione sul centrodestra. La batte e la mette all’incrocio. Nuovo vantaggio sudamericano. 1-2.

45’+2′. Dopo 2 minuti di recupero Rizzoli manda tutti negli spogliatoi.

47′. Gol. Avvio super della Nigeria che trova nuovamente il pareggio sempre con Musa. Doppietta per lui. Sorpresa centralmente la difesa argentina. 2-2.

50′. Gol. Ancora Argentina. Lavezzi batte un angolo da sinistra e pesca in area Rojo che beffa per la terza volta Enyeama. 3-2.

63′. Messi esce per far spazio all’interista Alvarez.

66′. Nella nigeria brutto infortunio al braccio Babatunude . Entra Uchebo.

77′. Grande occasione per Lavezzi. L’ex attaccante del Napoli da pochi passi si vede respingere in angolo un bellissimo diagonale.

80′. Esce Odemwingie per Nwofor.

90’+4′. Il direttore di gara mette fine alla disputa. Nigeria-Argentina 2-3.

Sconfitta indolore per gli africani. L’Iran cade contro la Bosnia e la Nigeria vola agli ottavi nonostante la sconfitta. Passa come prima, invece, l’Argentina.

 

Nigeria (4-2-3-1): Enyeama; Ambrose, Omeruo, Yobo, Oshaniwa; Onazi, Obi-Mikel; Musa, Babatunude (66′ Uchebo), Odemwingie (80′ Nwofor); Emenike.

A disposizione: Ejide, Agbim, Uzoenyi, Gabriel, Egwuekwe, Moses, Odunlami, Azeez, Ameobi, Oboabona. Allenatore: Keshi.

Argentina (4-3-3): Romero; Zabaleta, Garay, Fernandez, Rojo; Gago, Mascherano, Di Maria; Messi (63′ Alvarez), Higuain, Aguero (37′ Lavezzi).

A disposizione: Orion, Andujar, Campagnaro, Demichelis, Basanta, Fernandez, Rodriguez, Biglia, Perez, Alvarez, Palacio. Allenatore: Sabella.

Avatar

Francesco Maiorino

Nasce a Nocera Inferiore ma vive a Sant'Egidio del Monte Albino, nel salernitano. Grande appassionato di sport e (fanta)calcio, realizza un piccolo sogno entrando a far parte dell'ambizioso progetto di questa testata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy