Qual. Euro 2016: Olanda e Novergia vincono. Pari Islanda

Il resoconto delle altre gare di qualificazione, ad Euro 2016, disputate alle 18:

Fonte: Helgi Halldórsson (flickr)
Fonte: Helgi Halldórsson (flickr)

GRUPPO A:

Kazakistan-Olanda 1-2: resta in corsa per il terzo posto l’Olanda battendo, con qualche brivido, i kazaki. La formazione ospite domina per l’intero incontro concedendo pochissimo agli avversari, nettamente inferiori per tasso tecnico. Nonostante la supremazia per tutti i 90 minuti, nel finale, la vittoria, sembra sfuggire agli Oranje. Il vantaggio arriva solo alla mezz’ora del primo tempo con una bella rete di Wijnaldum. Al ritorno in campo delle squadre, Snejder raddoppia su assist perfetto di Huntelaar. L’Olanda si appresta a gestire il gioco concedendo qualcosa in più in fase di palleggio agli avversari. Al 96′ Kuat accorcia le distanze e spaventa gli ospiti, ma ormai non c’è più tempo per recuperare.

Islanda-Lettonia 2-2: un tempo a testa e pareggio giusto in Islanda, dove la formazione di casa, già qualificata, si concede qualche svarione eccessivo e si fa rimontare nonostante il doppio vantaggio. Dopo appena 5 minuti è Sigthorsson ad aprire le danze siglando l’1-0. Sembra il classico copione visto fin ora quando Sigurdsson, alla mezz’ora, realizza il raddoppio. Islandesi in pieno controllo del match fino al duplice fischio. Nel secondo tempo esce fuori l’orgoglio della Lettonia che approfitta di qualche disattenzione dei padroni di casa. Cauna accorcia immediatamente le distanze infondendo coraggio ai suoi. Sulle ali dell’entusiasmo, gli ospiti, iniziano a macinare gioco e trovano il pari con Sabala a 20 minuti dalla fine. Pareggio indolore per la capolista del gruppo A.

Classifica gruppo A: Islanda 20, Repubblica Ceca 19*, Olanda 13, Turchia 12*, Lettonia 5, Kazakistan 2.

*una partita in meno.

GRUPPO H:

Norvegia-Malta 2-0: risultato ottimo per i norvegesi che intravedono la qualificazione ad Euro 2016. Due reti alla modesta Malta potrebero permettere, ai padroni di casa, di esultare per il passaggio alla fase finale dell’europeo, qualora la Croazia non vincesse contro la Bulgaria. La gara viene dominata dalla Norvegia che prende il controllo del match sin dai primi minuti. Il vantaggio è firmato al ventesimo da Teffey. Gli ospiti non impensieriscono minimamente la difesa e il portiere avversario rimanendo sempre bloccati nella loro metà campo. Nella ripresa il raddoppio di Soderlund, subito dopo il fischio d’inizio della seconda frazione di gioco, chiude i conti e fa calare il sipario.

Classifica gruppo H: Italia 21, Norvegia 19, Croazia 14*, Bulgaria 8*, Azerbaigian 6, Malta 2.

*una partita in meno. La Croazia penalizzata di un punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *