Spagna-Olanda 1-5, le pagelle delle furie rosse: Casillas guida il tracollo difensivo

Termina con una clamorosa sconfitta l’esordio in Brasile della Spagna che, dopo il momentaneo 1-0 trovato grazie al rigore di Xabi Alonso si spegne e viene travolta da un Olanda in grande forma.

Iker Casillas - Fonte: Дмитрий Неймырок (Wikipedia)
Iker Casillas – Fonte: Дмитрий Неймырок (Wikipedia)

La partita termina 5-1 per gli uomini di Van Gaal che infliggono agli spagnoli una dura sconfitta. Le furie rosse pagano una difesa totalmente da rivedere e un attacco mai davvero pericoloso.

Casillas 4: non è in un grande momento e si vede ma gli errori di oggi pesano: regala il gol a Van Persie per il 4-1, appare indeciso con Robben sul gol del 3-1 e completa la sua prestazione con un disastro sul gol del 5-1. Serata da dimenticare per il numero uno spagnolo.

Azpilicueta 5,5: nessuno è immune da errori oggi nella difesa della Spagna compreso Azpilicueta che non brilla e non convince, poco utilizzato e poco presente.

Piqué 4,5: lontano dalle prestazioni che tanto hanno fatto gioire i tifosi spagnoli, colpevole su molti dei gol, distratto, concede troppo, la mancanza di Puyol si sente eccome, la sente Piqué e la sente tutta la difesa. Poco lucido come in occasione del secondo gol di si Robben in cui si fa saltare con troppa facilità, mai davvero presente.

Ramos 4,5: solo un mese fa portava in trionfo il Real Madrid ma osservandolo questa sera sembra impossibile. Anche lui fin troppo distratto, mai d’aiuto né in difesa né in attacco, lontanissimo parente di quello visto in questa stagione. Ancora per lui la mancanza di Puyol si fa sentire, troppi errori nei momenti decisivi, l’intesa con Piqué è da rivedere, come evidenzia il gol dell’1-1 siglato da Van Persie.

Jordi Alba 5,5: spesso troppo impegnato in giochi e giochetti che non risultano mai utili. Anche lui in serata no, come tutta la difesa, anche lui in difficoltà nel difendere e aiutare i compagni. Non ha sulla coscienza gravi errori ma certamente una gestione della fase difensiva da rivedere.

Xavi 6: nel primo tempo inventa, offre l’assist che porta al rigore, delizia i compagni con le giocate di grande livello che lo hanno reso famoso poi si spegne e piano piano scompare.

Busquets 5,5: si ricordano più le scenate che le giocate. Anche lui non brilla e non soddisfa, il centrocampista del Barça si adegua ad una prestazione generale di basso livello senza risultare di grande aiuto.

Xabi Alonso 6: segna il rigore del momentaneo 1-0 anche se incide poco e non riesce ad essere utile come dovrebbe. Non si evidenziano grossi errori ma nemmeno grandi giocate. Ottiene la sufficienza per il gol. (Dal’63 Pedro 5: inconsistente)

Silva 5: mai davvero presente, non si vede, non si rende pericoloso se non nel secondo tempo quando capita sul suo piede una possibile occasione ma poi il nulla. (Dal’78 Fabregas sv)

Diego Costa 6: dopo le molte discussioni riguardo le condizioni fisiche, l’attaccante dell’Atletico Madrid parte titolare. Gioca un discreto primo tempo, si procura il rigore dell’1-0 e riesce a rendersi utile e pericoloso in alcune occasioni fino a quando il fisico tiene. Esce nel secondo tempo per Torres. (Dal’ 62 Torres 5: gli capita l’occasione di segnare ma sbaglia clamorosamente, mai entrato davvero in partita. )

Iniesta 6: parte bene, come Xavi e, allo stesso, modo cala nel secondo tempo senza mai risalire. Le sue giocate, fin quando sono state fatte, sono risultate utili anche se quanto fatto resta troppo poco.

Vicente del Bosque 5: tante le gatte da pelare per il tecnico spagnolo che avrà molto su cui lavorare dopo questa pesante sconfitta soprattutto dal punto di vista difensivo dove gli interventi richiedono maggior lavoro e attenzione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy