Atalanta-Milan 2-1: i pali di Balotelli ed un super-gol di Brienza spengono i sogni rossoneri

BERGAMO – L'”Atleti Azzurri d’Italia” è teatro della penultima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A: Atalanta e Milan a confronto. Colantuono per chiudere bene in casa si affida a Moralez-Denis. Seedorf per l’Europa lancia Honda e Kakà dietro Balotelli.

Fonte: Liotro - flickr.com
Fonte: Liotro – flickr.com

Parte forte l’Atalanta: un destro di Moralez termina fuori di poco. Risponde Constant al 5° con un sinistro deviato in corner. Al quarto d’ora il Milan beneficia di due corner, poi il terzo non viene visto da Rizzoli. Diagonale di Denis al 20°, ma fuori di molto. A metà frazione grande azione dei bergamaschi: cross basso per Denis, sponda a Carmona e piattone che Amelia blocca. Al 25° colpo di testa di Denis, palla fuori, Rizzoli da rinvio, ma Mexes ammette di aver toccato. Risponde il Milan con una rovesciata di De Jong, a lato. Alla mezz’ora sinistro di Denis fuori di poco, ma deviato in corner. Al 33° punizione di Cigarini, Moralez di testa sfiora il palo. Al 38° cross di Montolivo per Kakà che di testa trova pronto Consigli. Al 41° punizione di Balotelli che Consigli manda sulla traversa. Il Milan chiude in attacco: un minuto dopo destro di Montolivo sull’esterno rete. Ancora Balotelli su punizione: Consigli respinge, poi Honda di testa manda fuori di poco. Finisce un bel primo tempo.
Si riparte con una novità: torna in campo El Shaarawy, al posto di Honda. Milan subito pericoloso: cross di De Sciglio, colpo di testa di Kakà alto. Al 6° arriva il vantaggio: El Shaarawy apre a Muntari, cross per Balotelli anticipato da Bellini che batte Consigli per un clamoroso autogol. La gara si anima: El Shaarawy ispira Balotelli, che però non trova la porta. A metà ripresa Constant atterra Carmona in area: rigore che Denis realizza spiazzando Amelia. Entra De Luca per Bonaventura. Si accendono gli animi: rissa tra Raimondi e Mexes, ammoniti entrambi. Altri cambi: entrano Migliaccio per Baselli e Taarabt per Muntari. Al 34° sponda di De Luca per Moralez: tiro a giro alto. Seedorf prova il tutto per tutto e lancia il 4-2-4: entra Pazzini per Kakà. Al 40° ammonito Migliaccio che stende Taarabt al limite: la punizione di Balotelli è respinta. Colantuono cambia ancora: entra Brienza per Moralez. Al primo dei cinque minuti di recupero Balotelli da fermo coglie il palo, a Consigli battuto. Ammonito anche Taarabt per fallo su Brienza. All’ultimo secondo di recupero Brienza si invente un grandissimo gol da fuori. Finisce 2-1, e si spengono i sogni europei del Milan.

IL TABELLINO:
ATALANTA (4-3-2-1): Consigli; Raimondi, Benalouane, Bellini, Brivio; Baselli (74° Migliaccio), Cigarini, Carmona; Moralez (87° Brienza), Bonaventura (68° De Luca); Denis. A disposizione: Sportiello, Frezzolini, Caldara, Scaloni, Del Grosso, Nica, Giorgi, Kone, Bentancourt. Allenatore: Colantuono.
MILAN (4-3-1-2): Amelia; De Sciglio, Rami, Mexes, Constant; Montolivo, De Jong, Muntari (75° Taarabt); Honda (46° El Shaarawy); Kakà (75° Pazzini), Balotelli. A disposizione: Coppola, Gabriel, Abate, Bonera, Zapata, Emanuelson, Essien, Poli, Robinho. Allenatore: Seedorf.
ARBITRO: Rizzoli di Bologna.
MARCATORI: Bellini (aut.) al 51°, Denis (su rig.) al 67°, Brienza al 95°.
AMMONITI: Raimondi, Mexes, Migliaccio, Taarabt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy