Atalanta-Sampdoria 3-0: ai nerazzurri l’anticipo mattutino

La domenica di Serie A comincia da Bergamo dove Atalanta e Sampdoria si affrontano per il 28esimo turno di campionato.

Fonte: Davide Saracino
Fonte: Davide Saracino

I nerazzurri padroni di casa vengono da due vittorie consecutive e sperano nel successo che chiuderebbe definitivamente un capitolo salvezza comunque poco in discussione. Colantuono ritrova Cigarini a centrocampo dopo alcune settimane in cui l’ha usato col contagocce, e Del Grosso schierato subito sull’out basso di sinistra confermando in blocco gli altri dieci della partita di Roma.

Anche la Sampdoria veniva da due vittorie consecutive con 34 punti in classifica e l’obiettivo di chiudere al più presto il discorso salvezza. Mihajlovic conferma Okaka, reduce da ottime prestazioni e schiera un 4-2-3-1 piuttosto offensivo con Gabbiadini e Soriano sugli esterni.

L’inizio è tutto di stampo Atalanta con Cigarini e Carmona sin dal 1’ padroni del centrocampo: i nerazzurri giocano un calcio attento e pulito sfruttando gli ottimi movimenti di Denis che creano i giusti spazi per gli inserimenti di Bonaventura e Moralez. La Sampdoria ha comunque buoni spunti soprattutto sugli esterni ma pecca di imprecisione negli ultimi metri dove Eder non è mai decisivo. Alla mezz’ora l’occasione d’oro arriva proprio per i blucerchiati con un colpo di testa di Soriano che viene parato ottimamente da Consigli bravo a respingere anche la ribattuta di Regini. Da quel momento in poi esce dal campo la Sampdoria e sale in cattedra una signora Atalanta; non passano nemmeno 5’ dall’occasione Samp che la Dea passa in vantaggio: triangolo tra Denis e Carmona e conclusione del cileno che si incastra nell’angolino basso e porta in vantaggio i nerazzurri. Secondo gol in tre partite per Carmona in netta ripresa dopo un avvio di stagione non eccellente. L’Atalanta trova giocate, ritmo e stimoli per andare a raddoppiare complice anche una Samp che concede molto e non brilla per condizione fisica. Al 42’ arriva il raddoppio atalantino con Bonaventura, fin lì grande protagonista del match, che segna di testa (non la sua specialità) sugli sviluppi di un corner battuto da Cigarini. Da segnalare in area di rigore un colpo di Benalouane a Regini non visto dall’arbitro ma punibile con la prova tv.

Nella ripresa la Sampdoria non cambia atteggiamento e rimane passiva del possesso palla nerazzurro sempre ben congegnato dalla mente di Cigarini. Al 57’ arriva il definitivo colpo del KO con il terzo gol dell’Atalanta che chiude la partita: contropiede sull’asse Denis-Moralez e cross di quest’ultimo verso il Tanque che sfrutta il buco grossolano di Krsticic e buca Da Costa per il tris nerazzurro. Torna al gol Denis dopo 5 turni di astinenza e raggiunge quota 10 gol stagionali in maglia Atalanta.

La partita cala ovviamente di ritmo complici sia il risultato che l’insolito caldo bergamasco. La Sampdoria non riesce a reagire neanche con l’ingresso di Maxi Lopez, molto più brillante di Okaka ma innocuo di fronte ad un ottimo Consigli. Si segnalano ancora le ottime percussioni di Bonaventura e Moralez, due vere e proprie furie questa mattina e incubo della difesa blucerchiata. Denis sfiora anche il poker colpendo un palo dopo un’ottima giocata spalle alla porta. Per la Samp soltanto un tiro di Palombo ancora ben respinto da Consigli e qualche tiro dalla distanza di Gabbiadini mai preciso.

Dopo un solo minuto di recupero l’arbitro Cervellera manda le squadre negli spogliatoi per la gioia del pubblico atalantino che ormai sa già di vedere la propria squadra in Serie A anche l’anno prossimo: terzo successo consecutivo e decimo punto in 4 partite che coronano un momento magico. Male la Sampdoria, forse la peggiore della gestione Mihajlovic, ma anche per i blucerchiati la quota salvezza è quasi raggiunta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy