Cagliari-Lazio 1-3, le pagelle biancocelesti: faro Biglia, Keita devastante

La Lazio non si ferma più: settima vittoria consecutiva, prosegue la striscia vincente.

Lucas Biglia Fonte: Cagliarcalcio.net
Lucas Biglia
Fonte: Cagliarcalcio.net

Altra prestazione convincente quella dei biancocelesti, che si presentano davanti al portiere una decina volte durante tutto l’arco della partita e ne mettono dentro 3. Ecco le pagelle.

MARCHETTI 7 – Mette il mantello e toglie dall’incrocio la punizione di M’Poku. Partita solida, da vero leader. Superman returns.
BASTA 6.5 – La sgroppata coast to coast a cinque minuti dalla fine è il quadro della sua partita. Arcigno, non molla mai.
DE VRIJ 6.5 – Difensore di un’intelligenza sopraffina. Piedi educati, e soprattutto nervi saldi.
MAURICIO 6 – Più ruvido dell’olandese, la sua sfortunata deviazione consente il momentaneo pareggio al Cagliari. E’ comunque utile a questa Lazio, catapultandosi su ogni pallone.
BRAAFHEID 6 – Più bloccato rispetto a Basta, ritorna in campo dopo parecchi mesi e lo fa con precisione.
PAROLO 6.5 – Parte malino, ma quando Pioli lo riporta mezz’ala col 4-3-3, si toglie la polvere dai piedi. Sopraffina la stoccata su punizione dell’1-3.
BIGLIA 7 – Vero uomo-centrocampo. Segna un rigore e ne sbaglia un altro, ma poco importa: la sua Lazio vince lo stesso, grazie alla sua “garra” sudamericana e alle sue geometrie. Completo.
CANDREVA 6 – Si dedica più al fraseggio, rinunciando alle sue incursioni sulla fascia. Pioli lo preserva in vista Napoli.
dal 58′ KEITA 7.5 – Cambia incredibilmente la partita. Entra e subisce due rigori (più espulsione), tira e il pallone viene salvato sulla linea da Balzano. Insomma, l’uomo copertina.
MAURI 6 – L’assist per Klose è tanta roba, ma sbaglia incredibilmente due occasioni davanti a Brkic. Fortunatamente per lui, la Lazio vince lo stesso.
dal 58′ CATALDI 6 – Entra e si fionda subito dentro la partita. Maturo.
FELIPE ANDERSON 6 – Non molto lucido quest’oggi, ma quando riparte è devastante. Propizia il vantaggio e coglie spesso impreparato il Cagliari sulle ripartenze; si intestardisce tuttavia un po’ troppo con le giocate singole.
KLOSE 6.5 – Una palla disponibile, un gol: conta quello. Si sacrifica tantissimo per la squadra, spostandosi nelle zone in cui servono uomini nei momenti giusti. Ma non lo scopriamo certo adesso…
dall’81’ LULIC S.V.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy