Calcioscommesse, Gervasoni tira in ballo 5 partite dell’Albinoleffe. Ma Doni rifiutò la combine…

Carlo Gervasoni, che grazie alle recenti ammissioni negli interrogatori si è guadagnato gli arresti domiciliari, continua a rivelare nuovi particolari e a tirare in ballo nuove partite della scorsa stagione calcistica che sarebbero state combinate.

Fonte:Wikipedia Autore:Ago76

L’ex difensore del Piacenza, che aveva già fatto i nomi di Brocchi e Mauri, parla alla Procura anche della presunta combine di 5 partite dell’Albinoleffe. Gli incontri incriminati sono quelli contro Siena, Piacenza, Atalanta, Rimini e Ascoli. Ecco le confessioni di Gervasoni.

Sulla partita contro il Siena di Conte dice: “Carobbio mi disse che Poloni gli riferì che probabilmente sarebbe rimasta senza gol per ottanta minuti, ma che alla fine avrebbe vinto l’Albinoleffe. Così io e Cassano (portiere del Piacenza, ndr) scommettemmo 5 mila euro a testa e ne vincemmo 18 mila”. La partita, in effetti, termino sul risultato di 1-o con rete di Grossi al 39′ della ripresa.

Per quanto riguarda Piacenza-Albinoleffe, invece, la combine non andò a buon fine, mentre per Atalanta-Albinoleffe furono contattati Passoni, che ha abbandonato lo scorso anno l’Albino, e Cristiano Doni, che rifiutò la combine “perché è un derby e il presidente Percassi ci tiene”.

Anche una partita con il Rimini era pronta per essere combinata. “Ne parlai con Carobbio, Ferrari, Poloni e Garlini, e la maggior parte della squadra era d’accordo – confessa Gervasoni –. Andai a Rimini e contattai Vantaggiato, che però si disse non disponibile”. Anche in questo caso la partita non fu combinata.

Si parla anche di Ascoli-Albinoleffe del 2008. “Paolo Foglio contattò il portiere Taibi per sapere se si poteva vincere, ma tempo dopo Paoloni mi disse che l’Ascoli aveva già preso soldi dal Lecce, in corsa per la promozione, per giocare alla morte contro di noi”. Combine che, quindi, impediscono addirittura altre combine.

Per concludere, Gervasoni ha anche fatto trapelare il coinvolgimento di Ciro Polito, portiere dell’Atalanta. “Ho appreso da Gegic (“capo” del clan degli zingari, ndr) che in Livorno-Grosseto 4-1, ritorno dei playoff dell’11 giugno 2009, la vittoria del Livorno fu favorita da Polito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy