Carpi, Gagliolo carica la squadra: “Da ora, tutte finali”

Il Carpi si sta preparando per la delicata sfida contro il Chievo.

Fonte: Laura Rossetti
Fonte: Laura Rossetti

Gli emiliani devono tornare alla vittoria per cercare di abbandonare l’ultimo posto della classifica. L’esonero di Castori non ha portato i frutti sperati, nonostante Sannino abbia vinto all’esordio. Dopo 3 gare la squadra è tornata nelle mani dell’ex allenatore, ma la rotta non è cambiata: altra sconfitta contro il Sassuolo per 1-0.

I biancorossi non possono permettersi più di sbagliare. La terz’ultima posizione dista 5 punti ed è occupata da un Frosinone in netta ripresa. Serve una svolta immediata per non entrare nella difficile lotta per la salvezza. A caricare la squadra è Gagliolo che vuole più cattiveria da parte dei suoi compagni di squadra. Da ora in poi saranno tutte finali e l’unico obiettivo è restare nella massima serie italiana. Ecco le parole del difensore del Carpi rilasciate in conferenza stampa e riportate dal sito ufficiale del club: “Da ora alla fine del campionato saranno tutte finali. Quella col Chievo è una partita importante e dobbiamo dare tutto per cercare di raggiungere un buon risultato. La nazionale svedese? Ho richiesto il passaporto svedese soprattutto per via della mia famiglia, per mio nonno in particolare. Sono molto legato alla Svezia. La convocazione sarebbe un sogno: io punto a fare delle ottime prestazioni col Carpi per rimanere in Serie A e magari la chiamata potrà essere una conseguenza. Adesso, però, penso alla salvezza in biancorosso. Un bilancio di questi primi mesi in A? C’è da migliorare. Bisogna prendere meno gol, dobbiamo crescere sotto questo aspetto. Le 100 presenze in biancorosso? Sarà un bellissimo traguardo, sarei felicissimo di raggiungerlo. Ringrazio la società per la fiducia che mi ha dato e continua a darmi“.

Gagliolo è un classe ’90 ed è approdato al Carpi nel 2012. Con la maglia emiliana ha totalizzato 77 presenze e messo a segno 8 reti. Vanta anche 16 presenze nel 2011-2012 con l’Imperia senza essere mai andato a segno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *