Il Cesena spreca troppo e si rammarica: con l’Empoli è 2-2

Cesena ed Empoli vogliono sognare, ma indubbiamente quest’oggi al “Manuzzi” si gioca già una buona fetta di salvezza.

Cesena ed Empoli al fischio d'inizio. Fonte: Thomas Berardi
Cesena ed Empoli al fischio d’inizio. Fonte: Thomas Berardi

E’ dunque sfida tra due neopromosse, ecco le formazioni:
CESENA (3-5-2) Leali 6.5; Volta 6, Lucchini 5, Capelli 5.5; Defrel 6.5 (84′ Perico SV), Giorgi 5 (55′ Zè Eduardo 6), Cascione 6.5, Coppola 6, Renzetti 6; Marilungo 6.5, Brienza 7 (66′ Djuric 5).
All. Bisoli
EMPOLI (4-3-1-2) Sepe 5.5; Barba 6, Rui 6, Rugani 7, Hysaj 6; Vecino 6, Valdifiori 5.5, Croce 5.5 (72′ Moro 6); Verdi 6.5 (87′ Aguirre SV); Tavano 6.5, Pucciarelli 5.5 (76′ Zielinski SV).
All. Sarri

PRIMO TEMPO – Prima frazione divertente e dai ritmi alti. La partita prova quasi sempre a condurla l’Empoli, guadagnando di fatto parecchi metri poi mal sfruttati. Il Cesena, dal canto suo, fa quello che gli riesce meglio, ovvero il contropiede: inoltre Marilungo non dà punti di riferimento alla retroguardia toscana, e lo stesso fanno Brienza e Defrel.
Tavano ha la prima occasione della partita sul destro, ma il suo tiro a giro finisce troppo largo. Poi il Cesena ha 5 minuti di trance agonistica e mette a ferro e fuoco gli azzurri: Marilungo prima non riesce ad approfittare di una pennellata di Brienza, schiacciando di testa addosso a Sepe.
Poi però c’è la svolta: si accende ancora il motorino Brienza che tira, Sepe si allunga e respinge, Marilungo raccoglie, prende la traversa e insacca prepotentemente di testa sul rimbalzo del pallone. 1-0 Cesena.
L’Empoli prova subito a contrattaccare, ma sul ribaltamento di fronte la sfera arriva a Defrel, che stoppa a seguire ed esplode il mancino incrociandolo all’angolino. 2-0 in due minuti. Sul gol, forse, ha qualche responsabilità Sepe, un po’ in ritardo nell’allungo.
Gli ospiti tornano davanti e, dopo un’azione prolungata, Rugani a porta vuota ma defilato, non riesce a girare il pallone in porta: solo barba al palo per lui. Qui si chiude il primo tempo.

SECONDO TEMPO – Dagli spogliatoi esce un Empoli tonico e un Cesena forse rilassato. Ci prova subito l’Empoli, ma Leali è bravissimo, da sbilanciato, ad alzare sopra la traversa un pericoloso tiro a giro. Dopo dieci minuti del secondo tempo Lucchini entra su Verdi: calcio di rigore. Dal dischetto va Tavano che spiazza Leali: 2-1, partita riaperta.
Il Cesena prova a giocarsela, alzando il baricentro e provando subito a rimettere in ghiaccio la partita. Al 74esimo però, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, l’Empoli impatta il match: sul cross, Pucciarelli devia quasi involontariamente, gran riflesso di Leali che rimette il pallone in gioco sui piedi di Rugani, che insacca la zampata vincente. 2-2, bella rimonta dell’Empoli.
Inspiegabile però, sul 2-1, la scelta di Bisoli di togliere Brienza per far posto a Djuric: d’accordo, il bosniaco è utile per tenere il pallone e guadagnare metri e falli… Quello che lascia un po’ perplessi è il sostituito, forse sì stanco, però l’unico in grado a garantire geometrie al “cavalluccio”.
La grande occasione per il vantaggio è dei padroni di casa al 92esimo: punizione dalla sinistra di Renzetti, Marilungo prolunga di coscia e Sepe, non eccezionale fin lì, si allunga bene sulla sua sinistra e sventa.
Cesena ed Empoli si spartiscono un punto a testa, ma i bianconeri possono recriminare per il vantaggio sprecato.

MARCATORI – 30′ Marilungo, 32′ Defrel (C) 54′ rig. Tavano (E) 71′ Rugani (E)

NOTE – Ammoniti: Giorgi, Cascione, Defrel (C) Vecino (E)

ARBITRO – Gavillucci di Latina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy