Chievo Verona, il Pagellone 2013/2014: Rigoni su tutti, Bentivoglio flop

Al termine del Campionato, Soccermagazine.it, prova a fare le valutazioni dei calciatori e della società del Chievo Verona

Fonte: chievoverona.it
Fonte: chievoverona.it

 

La squadra ha nuovamente raggiunto la salvezza.      

Rigoni è stato la “bandiera”, Dainelli il decisivo, Pellissier si è un po’ perso, Thereau non ha soddisfatto le attese.

PORTIERI

PUGGIONI 6: ha fatto un buon campionato 

SQUIZZI 6: il collante dello spogliatoio, l’uomo che “fa gruppo”

AGAZZI 6,5: arriva a gennaio e con le sue parate regala la salvezza ai clivensi (in particolare nella partita decisiva di Cagliari)

DIFENSORI

BERNARDINI 5,5: non ha mantenuto le promesse di inizio stagione.

DAINELLI 6,5: ha fatto un ottimo campionato. Segnando anche il gol che è risultato importante per la salvezza

CLAITON s.v.: ha fatto poche apparizioni.

CANINI 5,5: da gennaio, non ha inciso e non ha cambiato la difesa.

CESAR 6: per grinta e impegno, arriva alla sufficienza

SARDO 5: l’anno peggiore da quando gioca nel Chievo.

FREY 5,5: ha fatto un campionato ad alti e bassi, senza brillare mai.

RUBIN 6:  è un giovane da vedere; quando impiegato si è distinto abbastanza bene

DRAME’ 6: campionato discreto. Non si è mai tirato indietro e ha fatto un discreto campionato

CENTROCAMPISTI

KUPISZ 6: ha giocato poco ma ha dato dimostrazione di essere un buon centrocampista

RADOVANOVIC 6: è un giocatore che può dare molto di più.

BENTIVOGLIO 5: tecnicamente è buono ma non fa mai fare il salto di qualità alla squadra. Non fa mai la differenza.

GUANA 6: dopo che è stato reintegrato nella rosa, ha dato il suo apporto per arrivare alla salvezza.

PAREDES s.v: diciannove anni, in prestito dal Boca, ha trovato poco spazio.

GUARENTE 5,5: arrivato a gennaio, ci si aspettava molto di più ed invece ha alternato prestazioni buone a partite mediocri.

RIGONI 7: è il vero capitano del Chievo, un combattente che non ha mai mollato e ha contribuito a raggiungere la salvezza.

HETEMAJ 6: uomo di centrocampo, grande lavoratore

Paloschi Fonte immagine: chievoverona.it
Paloschi Fonte immagine: chievoverona.it

ATTACCANTI

LAZAREVIC 6: ha fatto il gol che ha dato il via alla “striscia” positiva di Corini. Ha fatto vedere buone cose.

OBINNA 6: sufficiente per l’impegno e il contributo che ha dato.

PELLISSIER 4,5: campionato anonimo, fino alla partita contro il Torino, quando si fa prendere dalla rabbia e rischia di compromettere tutta la stagione del Chievo

STOIAN 5,5: arrivato al mercato di gennaio, buon giocatore ma non raggiunge la sufficienza per le prestazioni

PALOSCHI 7: ha fatto un ottimo campionato, segnando molto per il Chievo e dimostrandosi vero bomber

THEREAU 5: campionato mediocre, forse si è montato la testa per le voci di mercato sempre verso piazze più famose. Si è dimenticato di dare il proprio contributo per la squadra.

Allenatore CORINI 7: ha salvato il Chievo, preso in una situazione difficilissima.

SANNINO 5: non ha saputo capire i giocatori.

SOCIETA

LUCA CAMPEDELLI 7: ha voluto a tutti i costi Corini e questo è un gran merito.

GIOVANNI SARTORI 7: ha costruito la squadra con, a disposizione, risorse limitate. E la squadra, nel complesso, è un buon gruppo.

 

I TESTI E I CONTENUTI PRESENTI SU SOCCERMAGAZINE.IT POSSONO ESSERE RIPORTATI SU ALTRI SITI SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE. OGNI VIOLAZIONE VERRA’ PUNITA.
Per rimanere aggiornati sulle nostre altre esclusive, vi consigliamo di seguire la Pagina Facebook SoccerMagazine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy