Crisi Parma, si mobilitano anche i dipendenti

Come riporta l’agenzia di stampa ANSA, anche i dipendenti del Parma, dopo giocatori e tesserati, hanno fatto oggi le prime mosse per tutelare i propri diritti.

Stadio Tardini Parma Fonte immagine: Wetto (Wikipedia)
Stadio Tardini Parma Fonte immagine: Wetto (Wikipedia)

Per gran parte di loro l’ultimo stipendio percepito è stato quello di novembre 2014: adesso, insieme ad un sindacato, è stata stabilita una piattaforma di interventi per seguire da vicino i prossimi passi. Intanto, a Collecchio, una ditta d’informatica ha ritirato computer e stampanti che la società aveva preso in leasing e che da mesi non pagava più, mentre presso lo stadio Tardini ha chiuso il Parma Store.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy