Esclusiva-Pierluigi Pardo: “Milan non troppo distante dalla Juve, il Napoli può vincere anche senza Cavani. Per la retrocessione salvo il Genoa”

All’International Journalism Festival 2013, di casa a Perugia, la redazione di Soccermagazine è presente.
Nell’incontro “Calcio e Giornalismo nel Terzo MillennioSoccermagazine ha avuto dunque la possibilità di intervistare in esclusiva Pierluigi Pardo, giornalista Mediaset che ci ha fatto il punto sul momento della Serie A italiana e sui possibili scenari futuri.

 

Pierluigi Pardo
Pierluigi Pardo

Come vedi la battaglia per la zona retrocessione?
“La vedo complicata.
Il Genoa ha sicuramente il calendario nettamente migliore, per ora non si è sbloccato ma penso che delle tre sia ancora la favorita. Però deve anche cominciare a vincere, che non è un dettaglio da poco.
Il Palermo mi sembra vivo ma non ha un calendario facile, il Siena secondo me ha perso una grande occasione nell’ultima contro il Chievo; ha un calendario terribile, se avesse fatto punti col Chievo avrei risposto in modo diverso.
Però occhio a Roma-Siena.”

 

La lotta Europa League?
“È molto difficile li: sono tutte squadre che hanno avuto alti e bassi. Ovviamente diamo per scontate Fiorentina e Milan che se la giocheranno anche per la Champions. 
La Lazio lo meriterebbe per aver gestito tre competizioni con ottime prestazioni fino ai Quarti di finale, la Roma ha giocato alcune partite importanti per le quali meriterebbe e anche l’Inter per tre mesi e mezzo ha giocato il suo campionato ambendo a zone alte della classifica. Anche l’Udinese per come ha giocato lo meriterebbe e rischia di andarci. 
È una lotta davvero dura, perchè nessuna di queste ha avuto un comportamento regolare nell’arco della stagione.
Mentre è giusto che il Napoli arrivi davanti al Milan perchè ha avuto regolarità di rendimento in tutta la stagione.”

 

Chi tra le squadre di A ha la base migliore per ripartire la prossima stagione?
“Credo che il Milan abbia messo in piedi una bella realtà: Balotelli ed El Shaarawy, al di la delle soluzioni tattiche, sono una gran coppia. Al Milan non manca molto per avvicinarsi alla Juve che però è sicuramente avanti a tutti, mancano quei due colpi fatti bene che possono dare sicurezza.
L’Inter penso sia la squadra che cambierà di più, il Napoli può avere una grande occasione di crescita, anche vendendo Cavani perchè non è detto che chi venda poi non vince: ho sempre negli occhi l’Inter del Triplete che cedette Ibrahimovic.
Il problema è che se vendi devi vendere bene e se il Napoli lo fa, con i soldi che ricavi dalla clausola, può investire su grandi giocatori.”

 

La partita più emozionante commentata da te quest’anno?
“Torino-Napoli è stata divertente, Roma-Fiorentina anche è stata divertente.
In Champions non è stata per nulla male Bayern-Barcellona; peccato non aver commentato il Malaga di Champions che ha passato il turno all’ultimo secondo.”
 
I TESTI E I CONTENUTI PRESENTI SU SOCCERMAGAZINE.IT POSSONO ESSERE RIPORTATI SU ALTRI SITI SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE. OGNI VIOLAZIONE VERRA’ PUNITA.

Per rimanere aggiornati sulle nostre altre esclusive, vi consigliamo di seguire la pagina fan di Soccermagazine su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy