Fiorentina-Frosinone 4-1, le pagelle dei ciociari: Frara in gol, Diakitè il migliore

Finisce con un rotondo 4-1 l’anticipo delle 12.30 tra Fiorentina e Frosinone: i viola archiviano la pratica nel primo tempo e giocano sul velluto nella ripresa subendo però il gol della bandiera da Frara nel recupero. Ecco le pagelle del Frosinone.

Frosinone Fonte: Simone Gamberini
Frosinone
Fonte: Simone Gamberini

FROSINONE

Zappino 6 – A 34 anni fa il suo esordio in Serie A e ben figura con due interventi di spessore sulle conclusioni di Babacar e Giuseppe Rossi. Non può calcolare il vento del gol di Rebic, incolpevole anche nelle altre marcature viola.

Crivello 5 – La marcatura su Rebic si rivela più complicata del previsto sia a causa degli inserimenti alle sue spalle di Mati Ferandez che crea superiorità numerica in quella zona del campo, sia per la progressiva crescita della prestazione del croato, sempre più nel vivo del gioco. Pochi palloni recuperati e tante imprecisioni tecniche.

Bertoncini 5 –La sua inesperienza viene fuori quando la Fiorentina palleggia ai limiti dell’area e quando Babacar comincia a puntarlo con frequenza. Non una giornata ideale per sostituire Blanchard.

Diakitè 6 – Il suo unico errore di giornata costa caro al Frosinone perché il fallo su Mati Fernandez causa il rigore del 3-0 e mette definitivamente al tappeto la squadra di Stellone. Nel resto della gara però si disimpegna in maniera impeccabile salvando più azioni anche con interventi spettacolari.

  1. Ciofani 5,5 – Pasqual spinge di meno rispetto a Rebic e lui ha meno occasione per andare in affanno.

Frara 6 – Trova a quasi 33 anni il primo gol in Serie A che gli salva una domenica davvero opaca. Tocca pochissimi palloni e non verticalizza mai.

Sammarco 4,5 – Il Frosinone a centrocampo lavora molto poco e lui non recupera alcun pallone soffrendo più di chiunque altro la tecnica della Fiorentina. Tra i peggiori in campo. Dal 75’ Gucher s.v.

Chibsah 5,5 – L’assolo in contropiede a metà primo tempo è l’unico acuto di una partita sottotono. Poca intensità e pochissimi palloni rubati: contro una squadra del genere è importante avere intensità e lui non ha saputo darla. Dal 62’ Carlini 6 – Nella sua mezz’ora dimostra buone capacità tecniche e riesce in qualche occasione a saltare l’uomo e creare qualche situazione interessante; poteva essere inserito prima.

Paganini 4,5 – La differenza fra le sue prestazioni casalinghe e quelle esterne è  evidente. Oggi in campo è praticamente nullo: non salta l’uomo, non trova il fondo, non crossa e non verticalizza. Il suo unico impiego è in fase difensiva dove non ha le qualità necessarie.

Verde 6 – Gli arrivano pochi palloni e sfrutta quel poco a disposizione con dribbling e una conclusione tanto spettacolare quanto sfortunata che si stampa contro la traversa. Tra i pochi a salvarsi in casa Frosinone.

  1. Ciofani 5 – Poco servito sì ma troppo poco presente nei 61 minuti concessi a lui da Stellone. L’unico guizzo è quella strattonata con Gonzalo Rodriguez; troppo poco per l’uomo che doveva tenere su il pallone e permettere alla squadra di alzarsi. Dal 61’ Longo 6 – Sicuramente più fastidioso rispetto al collega di reparto: l’azione del 4-1 parte da una sua buona intuizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *