Fiorentina-Verona 0-1, le pagelle scaligere: Rafael-Obbadi per la gloria

Prestazione intelligente, 3 punti in cascina: è il risultato dell’Hellas che, a sorpresa, prende alla sprovvista la Fiorentina ottenendo bottino pieno in casa dei Viola.

Rafael. Fonte: www.hellasverona.it
Rafael. Fonte: www.hellasverona.it

Rafael-Obbadi i logici protagonisti dell’impresa: ecco perché, nelle pagelle gialloblù.

RAFAEL 6.5 – Una sua uscita causa il rigore per i Viola: dal dischetto, però, il brasiliano ipnotizza Diamanti e si prende la propria rivincita. Una parata che sa di vittoria…
PISANO 6 – Partita oculata. Si frena un po’ evitando qualche sgroppata offensiva di troppo, e questa volta fa bene.
MARQUEZ 6 – Quando una difesa rimane inviolata è sempre merito dei difensori. Vince la gara tutta esperienza contro Gilardino.
dal 76′ RODRIGUEZ S.V.
MORAS 6.5 – I suoi colpi di testa gettano acqua sui focosi traversoni fiorentini. Torre.
AGOSTINI 6 – Più bloccato di Pisano, tiene bene la posizione.
SALA 6 – Più efficace negli inserimenti che in copertura, mette qualche traversone invitante ma i suoi non raccolgono.
TACHTSIDIS 5.5 – E’ dotato di un buon tiro, ma a volte esagera. Non dà il cambio di passo.
dal 71′ OBBADI 6.5 – Il match winner odierno: zampata lesta e 0-1 al 90esimo per l’equazione perfetta dei 3 punti. Prima del gol ha un’altra palla gol ma il suo tiro si perde di poco a lato.
GRECO 6 – A volte eccede nel tener troppo il pallone, ma quasi sempre gli va bene. In mediana è un giocatore utile.
GOMEZ 5.5 – La piccola ala del Verona appare appannata quest’oggi: palle perse e scarsa concretezza nella sua partita odierna.
TONI 6 – E’ sempre pronto, come un rapace, ad affondare gli artigli su ogni pallone vagante. Viene atterrato da Rosi mentre andava in porta (il Viola, graziato, prende solo il giallo) e aiuta molto il suo Verona. Non gli arrivano palloni degni di nota, ma fa comunque il suo.
JANKOVIC 5.5 – Lui, invece, è sempre nel vivo delle azioni scaligere ma non riesce a trovare la via del gol.
dall’83’ LAZAROS 6 – Inciampa goffamente da solo mandando all’aria un contropiede goloso. Nell’azione dopo, però, scarica il destro non trattenuto da Neto, sul quale si avventa Obbadi. Metà gol è anche suo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy