Garcia in conferenza stampa: “Vogliamo la semifinale”

L’allenatore della Roma, Rudi Garcia,  parla nella conferenza stampa prepartita della sfida di domani sera contro la Juventus. Riportiamo le parole del tecnico.

Fonte: Riccardo Cotumaccio
Fonte: Riccardo Cotumaccio

Roma-Juventus nella sua mente è una partita che qualifica la Roma o la rivincita?

“E’ soprattutto una gara che apre alla semifinale, è quello che importa. Perché è una gara differente, dopo una gara di campionato che arriva alla giornata 18, ci sono tante partite dopo. Quella è una partita secca, ci sarà solo un qualificato e dobbiamo fare in modo che sarà la Roma”.

E’ la partita più importante della stagione?

“No, è la gara più importante della settimana. E’ una partita, andiamo a vivere una gara con un ambiente terribile, con l’Olimpico pieno, possiamo fare un paragone con la gara dello Juventus Stadium, dove è facile giocare con l’aiuto del pubblico. I tifosi saranno carichi, staranno dietro la squadra”.

 Tra Roma e Juventus ci sono meno di 8 punti?

Difficile dirlo, non ho la testa al campionato. Abbiamo vinto in casa, abbiamo vinto bene, abbiamo preso punti sul Napoli e sull’Inter. Questo è il campionato, della Juve parleremo poi: ci sono altre giornate, dovranno tornare all’Olimpico un’altra volta a fine stagione. Oggi c’è la Coppa Italia, c’è solo una cosa da fare: qualificarci”.

Roma vivace sul mercato, ma si è sparsa in tutti la convinzione che Pjanic possa andarsene. Perché c’è questa convinzione?

Non lo so, non ho parlato con nessuno. So una cosa: è arrivato Nainggolan, è partito Bradley, abbiamo cinque giocatori forti a centrocampo e spero di giocare presto due partite in più. Noi stiamo cercando di andare in Europa e prendere Radja Nainggolan non vuol dire che andrà via Pjanic. E’ presto per parlare della rosa del prossimo anno“.

 Sulla gara di Torino

“No, non serve a niente parlare di questa gara, è passata. Abbiamo risposto bene, la verità viene dal campo: era importante vincere, soprattutto presto dopo la gara di Torino e lo abbiamo fatto con la Sampdoria. Le cose bizzarre del calendario ci hanno fatto rigiocare subito con la Juventus. Non ho dubbi sulla mia squadra: danno tutto in ogni partita”.

Conte potrebbe fare turnover. Lei come si comporterà?

Sarà una Roma per andare in semifinale. Solo Conte sa come schiererà la sua squadra. E lo stesso io…”.

Cosa deve avere in più la Roma per battere la Juventus, oltre al pubblico?

Essere più efficaci sui calci piazzati, abbiamo preso tre gol da fermo. Anche offensivamente: quel punto dobbiamo migliorarlo, perché poi sappiamo che la Roma sa fare tutto. Sa gestire la partita, fare attacchi manovrati, contropiede. Se vogliamo la seminale, dobbiamo fare una grande partita e prendere entusiasmo, con quello giochiamo meglio”.

Su Pirlo: a Torino ha provato a limitarlo, sta pensando di rifarlo?

“Non possiamo pensare di gestire soltanto Pirlo, il pericolo può arrivare da tutte le parti. Ma anche per loro: da parte nostra il pericolo può arrivare dappertutto, hanno segnato in tanti. Cosa dire… Pirlo è un grande, un fuoriclasse, se gioca meno bene, meglio per noi. Ma dobbiamo fare il nostro gioco: cinici ed efficaci, spero di aver tenuto da parte qualche gol per questa gara. Se fosse così, tutto perdonato per la gara di Torino”.

Togliere qualche certezza in più alla Juventus: possibile? In porta chi schiererà?

“Il campionato c’è subito dopo, non cambia nulla il passaggio del turno, o almeno così credo io. Sul portiere… bel tentativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy