Genoa-Juventus 0-2, le pagelle dei bianconeri: Pogba torna stella

La Juventus, dopo la bella prova di Manchester, era chiamata a trovare la sua prima vittoria in campionato sul campo del Genoa. 

Pogba Juventus
Paul Pogba.
credit foto ac Siena

Gli uomini di Massimiliano Allegri non hanno fallito l’appuntamento ed hanno vinto la partita 2-0. Ecco le pagelle dei bianconeri: 

Buffon 6: mai chiamato in causa, è ospite non pagante di questa partita.

Evra 6: svolge i suoi compiti in maniera sufficiente, con la sua esperienza raramente va in difficoltà.

Chiellini 6,5: è una delle colonne di questa Juventus ed anche oggi dimostra il perché. Prestazione solidissima in difesa e rigore del 2-0 guadagnato.

Barzagli 6,5: messo in campo per far rifiatare Bonucci non delude le attese. Anche quest’oggi ha dati dimostrazione di essere uno tra i migliori centrali in circolazione.

Lichtsteiner 6: così come il suo collega Evra si limita a svolgere i suoi compiti ma lo fa in maniera sufficiente.

Pogba 7: finalmente una prova degna del suo talento. Si sbatte tanto per la squadra, mette lo zampino in occasione del vantaggio della Juventus e poi chiude la partita col rigore del 2-0.

Lemina 6,5: esordio in bianconero positivo per il giovane centrocampista arrivato negli ultimi giorni di mercato dal Marsiglia. Ancora è un po’ troppo irruento ma avrà tutto il tempo per migliorare. (Hernanes 6)

Sturaro 6: per lui quella col Genoa è sempre una partita molto particolare ma non si lascia sovrastare dalle emozioni e gioca una buona gara.

Morata 6: esce praticamente subito per un infortunio all’inguine, al suo posto entra Pereyra (7) che capovolge totalmente la partita con la sua abilità nell’uno contro uno.

Mandzukic 5,5: non gioca nemmeno male perché si sbatte tantissimo per i compagni ma sotto porta sbaglia due goal. La Juventus l’ha acquistato per le sue doti da cecchino in area, si attendono tempi migliori.

Cuadrado 7: come al solito scatena il panico tra gli avversari che lo prendono sempre con tantissime difficoltà, inoltre ha il merito dell’espulsione di Izzo che ha concesso ai suoi compagni di giocare oltre un tempo con la superiorità numerica.

Avatar

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy