Il Moviolone di Soccermagazine: i casi arbitrali della 20a giornata

Due perle a Lecce dove l’assistente di Banti segnala due offside all’Inter che erano di difficile interpretazione con l’arbitro che annulla giustamente le due reti segnate dai nerazzurri. Sugli altri campi i nostri fischietti se la cavano egregiamente a parte qualche piccolo episodio dubbio non così clamoroso.

Fonte: Danilo Rossetti

JUVENTUS-UDINESE 2-1 Arbitro: Valeri
Partita che scorre tranquilla senza episodi dubbi da segnalare.

CATANIA-PARMA 1-1 Arbitro: Doveri
Sulla rete del vantaggio per i padroni di casa l’autore del goal, Gonzalo Bergessio è in fuorigioco quando viene imbeccato dall’assist di Biagianti; l’offside è di qualche centimetro ed era una segnalazione molto difficile.

FIORENTINA-SIENA 2-1 Arbitro:Bergonzi
Episodio dubbio in area viola dove cade il giocatore del Siena Brienza che viene ammonito per simulazione dall’arbitro. Rivedendo a rallentatore l’episodio si può notare com Brienza becca un pestone da Pasqual e il rigore poteva essere concesso; l’attaccante senese ha spettacolarizzato un pò la caduta facendo credere al direttore di gara che fosse una simulazione. Il rigore concesso al Siena in un azione avvenuta qualche minuto più tardi per fallo di mano di Nastasic è netto e ineccepibile.

CESENA-ATALANTA 0-1 Arbitro: Tagliavento
Le due ammonizioni di Denis ( la prima per simulazione e la seconda per fallo di mano) con la conseguente espulsione ci stanno tutte. Quando Mutu si trova davanti a Consigli fallendo una grande occasione per segnare l’assistente sbaglia clamorosamente poichè doveva alzare la bandierina per il fuorigioco del rumeno. Fa bene l’arbitro a non assegnare un rigore all’Atalanta per un presunto tocco con il braccio di Marco Rossi poichè il pallone prima di sbattere sul braccio del difensore tocca la sua spalla.

CHIEVO-LAZIO 0-3 Arbitro: Orsato
Orsato prende le decisioni giuste annullando una rete al Chievo per fallo commesso da Paloschi su Marchetti e in un’azione successiva annullando una rete anche alla Lazio per il fallo di Biava su Andreolli.

GENOA-NAPOLI 3-2 Arbitro: Rocchi
Il Napoli protesta per un presunto fallo di Moretti su Maggio in occasione del 2-0 dei rossoblù ma il genoano protegge palla regolarmente non commettendo alcuna infrazione. Jankovic doveva essere ammonito per la seconda volta in seguito ad una trattenuta in mezzo al campo che non è stata segnalata. Nel secondo goal del Napoli, Lavezzi parte in posizione regolare e la rete è perfettamente valida.

LECCE-INTER 1-0 Arbitro: Banti
Bravissimo l’assistente di Banti a segnalare due difficili offside in occasione delle reti nerazzurre con Milito e Cambiasso che per questione di centimetri si trovano al di là della linea difensiva leccese. Qualche dubbio rimane sul contatto in area tra Samuel e il portiere Benassi che in uscita travolge il difensore nerazzurro con l’arbitro che lascia proseguire.

PALERMO-NOVARA 2-0 Arbitro: Peruzzo
Nessun episodio clamoroso da segnalare a parte la caduta di Morganella in area rosanero in seguito ad un contatto con Balzaretti ma rivedendo le immagini si nota come il terzino del Palermo faccia di tutto per non fare fallo con il terzino piemontese che cerca il contatto con la gamba dell’avversario e si lascia cadere.

ROMA-BOLOGNA 1-1 Arbitro: Guida
L’unico dubbio riguarda la posizione di Di Vaio nell’azione che permette al Bologna di portarsi momentaneamente in vantaggio ma il bomber rossoblù parte sul filo del fuorigioco in posizione regolare.

MILAN-CAGLIARI 3-0 Arbitro: Brighi
Partita senza particolari sussulti o presunti episodi dubbi da segnalare. Manca il secondo giallo a Nesta per un fallo su Pinilla sul finire dell’incontro; Brighi doveva ammonirlo per la seconda volta il difensore ma ha preferito graziarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy