Il ritorno di Storari: l’ex portiere della Samp sfida il Genoa tra derby e mercato

Il Genoa non è più un avversario qualsiasi per Marco Storari. Se prima del 2010 la sfida con la squadra più antica d’Italia non presentava particolari incroci con il portiere romano, nelle ultimissime stagioni  qualcosa è cambiato. I  destini hanno incominciato ad incrociarsi più di frequente, in partite più o meno importanti. Ed anche fuori dal campo.

Fonte immagine: nickkcin
La prima partita della serie che analizziamo è  importantissima. Si gioca l’11 Aprile 2010. E’ la 14a giornata del girone di ritorno, il posticipo serale è il derby della lanterna: Sampdoria-Genoa. Tra i pali blucerchiati c’è un portiere arrivato meno di quattro mesi prima, è Marco Storari. E’ già un’idolo della Gradinata Sud ed uno degli uomini spogliatoio. La Samp insegue il sogno Champions (che si realizzerà a Maggio) ed i cugini tentano lo sgambetto. La partita non è la più impegnativa nella carriera di Storari, bravo però ad infondere sicurezza alla squadra in un match nervoso che Cassano decide con un secco uno a zero. Da ora in avanti la storia tra Genoa e Storari è destinata a cambiare radicalemente.

Passano sette mesi, nell’estate Storari viene acquistato dalla Juventus per sostituire l’infortunato Buffon. Il 21 Novembre 2010 i bianconeri allenati da Del Neri vanno in trasferta al Marassi.  Ad attenderli, nella sfida dell’ora di pranzo della Domenica, il Genoa del neo tecnico Davide Ballardini. La Juventus segna i due goal decisivivi nei primi 23 minuti,  e Storari compie alcune buone parate, nel giorno del suo ritorno sul campo dello stadio Marassi. I tifosi genoani non dimenticano gli ottimi mesi trascorsi dal portiere nella Sampdoria e non lesinano i fischi. Niente di esagerato, per carità, ma comuque è un elemento da riportare.

Storari incrocia il Genoa anche nel girone di ritorno, il 10 Aprile 2011. Nei mesi trascorsi tra l’andata ed il ritorno del match non ha avuto molto spazio, ma è  reduce da una strepitosa prestazione a Roma, nella precedente giornata. Prestazione che da molti è stata giudicata la migliore di Marco in maglia bianconera. Contro i rossoblu è quindi sotto osservazione per confermare l’ottimo momento di forma. La conferma arriva puntuale, insieme alla vittoria (in rimonta) per 3 a 2. L’ultima partita ufficiale, giocata da Storari , è proprio questo Juventus-Genoa.

Gli incroci non sono finiti, anzi, a quanto pare i dirigenti del Genoa sono sempre rimasti particolarmente colpiti da Marco Storari. Nelle ultime sessioni di mercato, sia quella invernale (2010/2011) che quella estiva, i media hanno spesso riportato notizie  di un importante interessamento per riportare a Genova, questa volta al Grifone, il portiere classe 1977. L’ufficialità dei contatti non è mai avvenuta, ma il presidente Preziosi non ha mai nascosto l’ammirazione per l’estremo difensore.

Sei mesi dopo, è di nuovo Storari (e Juventus) contro Genoa. Il bilancio con lui in porta è iper positivo: due vittorie su due partite, con cinque goal fatti e due subiti. Per l’estremo difensore è anche l’esordio ufficiale nel nuovissimo Juventus Stadium.

In attesa dei prossimi scherzi del destino il portiere proverà a deludere di nuovo il popolo rossoblu, come ai tempi della Samp. Senza dimenticare quei dirigenti genoani che lo stimano, ma che non sono mai riusciti a strapparlo ai bianconeri. Chissà se a Gennaio si leggerà nuovamente di un interesse genoano per Storari.  Ciò che è sicuro è che il destino è già pronto a scrivere la prossima puntata, domani sera allo Juventus Stadium.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy