Inter, Jovetic si presenta: “In avanti posso fare tutti i ruoli. Felice per la 10”

I tifosi dell’Inter hanno già avuto modo di vederlo in azione con la maglia nerazzurra, ma solo oggi c’è stata la presentazione ufficiale di Stevan Jovetic.

Stevan Jovetic - Fonte: inter.it
Stevan Jovetic – Fonte: inter.it

Con già due reti messe a segno durante le amichevoli estive, l’ex attaccante del Manchester City ha parlato principalmente delle sue motivazioni nell’approdare all’Inter e di quelle che l’hanno convinto a lasciare la Premier League. Ma il punto di partenza è inevitabilmente la recente scelta della maglia numero 10: “Sono molto felice di aver preso la 10. Il mio numero preferito è l’otto, ma era occupato. Dopo ho preso la 35 ma quando Kovacic è stato ceduto ho scelto la 10. E’ una responsabilità per quello che rappresenta, ma ne sono felice. La Serie A ritrova uno Jovetic che si è allenato bene e che non vede l’ora assieme alla squadra di scendere in campo. Ho parlato con Ausilio e Mancini e mi hanno descritto la loro idea di una grande Inter. Questo è un club che nella storia ha sempre avuto grandi giocatori e io volevo farne parte. Parlando con loro mi sono convinto. Mancini mi voleva al City già quando ero alla Fiorentina, poi però – precisa l’attaccante montenegrino – non è stato trovato l’accordo. Adesso mi ha descritto il suo progetto per l’Inter e ho scelto il nerazzurro. Sono qua per fare il meglio, il maggior numero di gol. Non voglio fissare cifre precise, ma darò il massimo per fare più assist e più gol. L’intesa con Icardi? Bene. Siamo sulla strada giusta. Con il tempo non potremo che migliorare. Del mio ruolo preferito ne abbiamo parlato con Mancini. In avanti posso fare tutti i ruoli. Finora ho giocato da seconda punta, ma se cambia il modulo mi adatterò al meglio“.

Le parole che riserva verso la sua ex squadra non sono di disprezzo, in quanto Jovetic riconosce comunque di aver appreso qualcosa: “In cosa sono migliorato in Inghilterra? Sono più forte mentalmente. Sono cresciuto. Sul campo poi starà a me dimostrare il mio valore. Al City inizialmente ho avuto alcuni infortuni, poi anche quando facevo bene il tecnico mi sostituiva subito. Dal secondo anno in Inghilterra mi sono convinto di andarmene, soprattutto dopo l’esclusione dalla lista Champions. La cosa importante però adesso è che io sia qui. Voglio dimostrare chi sono“.

Stevan Jovetic - Fonte: inter.it
Stevan Jovetic – Fonte: inter.it

Infine qualche pensiero sull’imminente stagione, tra obiettivi dei nerazzurri e scontri futuri: “Quando l’Inter sarà da scudetto? Durante il precampionato si lavora per crescere e amalgamare tutti i nuovi. Negli ultimi giorni di mercato speriamo che possa arrivare qualche acquisto per essere ancora più forti. Secondo me l’Inter è da Champions, nonostante la concorrenza di Lazio, Roma, Napoli e Milan. La squadra è buona e possiamo lottare per questo traguardo. Un gol al Milan nel derby? Preferisco partire dall’Atalanta. So cosa significa il derby a Milano. Adesso – spiega la punta dell’Inter – dobbiamo pensare dalla prima gara in calendario. Solo fra tre settimane penseremo al derby. La sfida con la Fiorentina nel giorno di San Valentino? Amo Firenze, i tifosi e la gente di quella città. Sono stato felice nei miei cinque anni in viola e mi aspetto una bella accoglienza. Mi sento ancora con tante persone di Firenze“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy