Inter, Moratti entusiasta: “Kondogbia è meglio di Touré. Ottimo il lavoro di Thohir”

Massimo Moratti torna a parlare e lo fa dalle colonne della Gazzetta dello Sport.

Moratti
Massimo Moratti. Fonte: inter.it

 

Moratti inizia appoggiando la campagna acquisti di Thohir: Si sarebbe potuto vivacchiare per alcuni anni, invece Thohir sta costruendo una squadra per vincereL’Inter deve tornare in Champions. Se poi lo farà vincendo lo scudetto, tanto meglio”. 

Moratti racconta poi alcuni retroscena riguardo l’acquisto di Kondogbia: “Thohir mi ha chiamato, anche perché per statuto deve avere il mio assenso per operazioni superiori ai 20 milioni. L’ho sentito subito molto deciso e sono stato ben contento di dargli il mio ok. Un’operazione importante, ma le alternative erano anche più care. Credo che sia stato un acquisto importantissimo per tutto. Per le esigenze della squadra, per permettere a Mancini di lavorare più tranquillo e per risvegliare l’ambiente, riportare entusiasmo”

Acquisto che Moratti commenta così: “L’ho visto giocare soltanto in tv, troppo poco per dare un giudizio attendibile. Ma da come ne parlava l’allenatore ero certo che fosse l’uomo giusto. Anche più di Touré? Certamente sì. Per una questione di ingaggio più basso e di età. Su un ragazzo di 22 anni si basa un progetto. Touré era più esperto, lui sarà spinto dai tifosi e crescerà con la squadra. Ha scelto l’Inter perché ci ha visto il progetto giusto per fare insieme il salto di qualità”. 

L’acquisto del giocatore francese ha un sapore diverso anche perché ha visto Inter e Milan contenderselo a lungo, Thohir ha potuto anche rispondere nel migliore dei modi a Berlusconi che non credeva l’Inter capace di grandi spese: “A volte resto stupefatto e ammirato per come reagisce con grande calma a certi attacchi e insulti, che non sono mancati neanche negli ultimi giorni. Però poi da buon orientale sa anche costruire con freddezza la sua risposta… Se fosse diventata un’asta, sarebbe stato pericoloso. Qui le differenze erano minime. La soddisfazione doppia non è legata al volere il loro male, ma al fatto che in città ci si guarda sempre con occhi particolari”.

Nel mercato però i meriti vanno dati anche a ManciniÈ sempre convincente. In primis perché si convince lui, poi perché insiste con il presidente di turno e con il giocatore. Uno come lui capisce subito se un giocatore ha classe o meno ed è utile alla squadra”. 

Per concludere riguardo il tema mercato, Moratti si concentra sulla questione dei pagamenti e delle uscite: “Ho visto un Thohir molto convinto e sereno nel prendere le decisioni e nel portare a termine le cose. Lui ha le spalle davvero forti. Mercato in uscita? Quello era un nodo anche ai miei tempi. Non è mai facile vendere al prezzo che vuoi tu. Ma sento che faranno bene anche lì”. 

Moratti risponde anche alla suggestione di un Balotelli bis: “Non ne ho mai sentito parlare in questi mesi. Mario è un bravo ragazzo e spero sempre che torni ai suoi livelli. Ma ora non credo che venga ritenuto funzionale al progetto”

Diverse invece le parole riguardo il ritorno di Dejan Stankovic: “Che bello! Sono proprio felice. Lui è uno che dà il cuore e trasmetterà questa cosa anche ai ragazzi”. 

Infine, spazio ai nuovi Miranda, Montoya e Murillo, di cui Moratti dice: “Il colombiano lo conosco poco, ma ha fatto una grande Copa America. Il brasiliano è forte ed esperto. Cosa che lo aiuterà a inserirsi in fretta. Per lo spagnolo parla la società di provenienza…”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy