Inter-Napoli 2-2, le pagelle dei nerazzurri: Hernanes decisivo, Palacio evanescente

Il primo posticipo della settima giornata mette di fronte Inter e Napoli, due squadre che non possono più permettersi di sbagliare vista la delicata posizione di classifica.

Hernanes in azione - Fonte: inter.it
Hernanes in azione – Fonte: inter.it

Vista la necessità di punti, quindi, ci si aspetterebbe una partenza all’arrembaggio, invece ne esce un primo tempo in cui le due squadre vanno ad annullarsi, con i partenopei quasi sempre ripiegati nella propria metà campo in attesa della ripartenza giusta, che regala poco o nulla allo spettacolo, al di là di qualche sporadica occasione creata dai singoli. La ripresa non sembra offrire molto di meglio, se non fosse che a un quarto d’ora della fine c’è il botta e risposta che decide la gara.

Hernanes con le sue giocate ed il suo gol non può che essere l’uomo della partita per i nerazzurri, che fanno la gara ma sono fin troppo macchinosi, mentre Rodrigo Palacio, fin troppo assente dalle manovre offensive, è il peggiore fra i suoi.

Handanovic, voto 6.5 – Il Napoli si affaccia raramente dalle sue parti ma quando succede lui è pronto e reattivo.

Ranocchia, voto 5.5 – Cerca di impostare con maggiore continuità il gioco dei suoi, anche in fase offensiva. Il suo pesante errore nell’occasione del secondo gol di Callejon gli costa un punto buono.

Vidic, voto 6 – Chiude senza grandi problemi gli attacchi di Gonzalo Higuain.

J. Jesus, voto 5.5 – Efficace nelle chiusure, non soffre particolarmente il suo diretto avversario, peccato per la sbavatura in occasione del gol.

Obi, voto 6.5 – Dopo una lunga assenza dall’undici titolare, gioca una gara positiva e con buona personalità (dal 58′ Mbaye, voto 5 – Avrebbe più di mezz’ora per fare qualcosa di buono ma non riesce minimamente a farlo).

Medel, voto 6 – Ringhia su ogni pallone che passa dalle sue parti, andando a pressare chiunque si avvicini troppo all’area nerazzurra (dal 85′ Guarin, voto 7 – E’ l’uomo della provvidenza; entra quando la partita sembra segnata e dà la scossa per recuperarla).

Kovacic, voto 5.5 – Tocca un’infinità di palloni ma quando serve non riesce a creare quella scintilla per mettere uno dei suoi davanti alla porta.

Hernanes, voto 7.5 – Avrebbe voglia di spaccare il mondo e dimostrare di essere un elemento chiave della squadra; ci riesce in pieno e diventa decisivo con il gol del pari.

Dodò, voto 6 – Bene tanto in fase di chiusura, dove non concede tanto spazio a Callejon, che in fase offensiva, dove si propone spesso in sovrapposizione.

Icardi, voto 5.5 – Non gli arrivano moltissimi palloni tuttavia riesce a sprecare una grande occasione da gol.

Palacio, voto 5 – Il movimento sul fronte offensivo è costante, peccato che risulti spesso avulso dalla manovra della squadra (dal 87′ M’Vila, sv).

 

Avatar

Salvatore Suriano

Redattore sportivo per passione, amo il calcio e lo seguo sempre con lo stesso interesse. Collaboro con SoccerMagazine dal luglio del 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy