Inter-Parma 5-0, le pagelle: super Milito, male la difesa gialloblu

Nella prima gara serale del 2012 l’Inter non manca l’appuntamento con la vittoria, e lo fa con un punteggio roboante. 5-0! Asfaltato il Parma che non dà mai l’impressione di entrare in partita. Umiliante, infatti, come l’Inter abbia dominato la gara anche sul piano del possesso palla, ricevendo ben poco pressing dagli avversari. Nell’Inter buona prova di Milito, autore di una doppietta, e di Alvarez. Nel Parma assente il reparto d’attacco, e i due centrali difensivi. Si salvano solo Gobbi, Giovinco e Biabiany. Vediamo le pagelle:

INTER

Julio Cesar 6,5: Sulle due punizioni di Giovinco risponde al meglio, poi si fa trovare in ottima posizione sul tiro ravvicinato di Gobbi nel finale.

Maicon 6,5: Era in dubbio la sua prestazione in vista derby ma il colosso brasiliano ha sfoderato una grande prestazione.

Samuel-Lucio 6,5: La coppia di difesa non è mai in affanno, complice anche la deludente gara degli attaccanti avversari.

Nagatomo 6: Difficile fermare Biabiany, e spesso se lo lascia sfuggire. Sufficiente prestazione.

Cambiasso 6,5: Il caro vecchio cuchu è il solito padrone del centrocampo.

(Poli 6): La calma e l’ordine tra i piedi dell’ex-Samp. Per quel poco che può, fa vedere che si può puntare su di lui anche in occasioni più “pericolose”.

Thiago Motta 7: Come per Maicon, viene rischiato per tutti i 90′ nonostante la diffida in ottica derby. L’italo-brasiliano gioca bene, e mette anche la firma sul tabellino dei marcatori.

Milito
Fonte: alemaxale (Flickr)

Zanetti 6,5: Stava combinando un pasticcio quando con un gran tiro ha battuto Julio Cesar, ma fortunatamente per lui Pellè era in posizione di offside. Distinta prova del capitano, spesso in luce anche in fase offensiva.

Alvarez 7: Nel primo tempo le combina di tutti i colori, facendo impazzire gli emiliani. Poi cala il ritmo nella ripresa, a partita ormai chiusa. Stupendo l’assist in occasione del gol di Milito.

(Coutinho 6): Prova a dare vivacità nei minuti finali ma non lo segue nessuno.

Milito 7,5: E’ stato un principe formato Triplete quello visto questa sera. Doppietta e tanta grinta anche in mezzo al campo, i tifosi cantano ancora il suo nome.

(Faraoni 6,5): Si gioca i minuti finali e li sfrutta per mettere l’accento alla vittoria dell’Inter. Gran tiro da fuori area con ottima coordinazione, primo gol in serie A per l’ex laziale.

Pazzini 6,5: Si vede poco rispetto i compagni, ma non può non entrare nel tabellino dei marcatori anche lui in una serata così facile per il reparto offensivo nerazzurro. Palla in profondità e leggero cucchiaio a Mirante, il pazzo non manca.
PARMA

Mirante 4: Colpevole in almeno 2 gol, poteva fare molto di più.

Zaccardo 4,5: Quando Alvarez ingrana è spesso lui a farne le spese.

Brandao-Paletta 3: Il duo difensivo del Parma è stato totalmente passivo agli attacchi nerazzurri. Se si prendono 5 gol, è soprattutto colpa loro. Inguardabili.

Gobbi 6: Uno dei pochi a salvarsi tra le file gialloblu. Sfiora il gol della bandiera nel finale.

Biabiany 6: Quando parte in velocità mette sempre in difficoltà chi si trova davanti. Gioca con sufficienza, ma i suoi assist non vanno a buon fine.

Galloppa-Morrone 5: Si oppongono poco alle avanzate avversarie, e non riescono mai a creare gioco.

(Musacci 5,5): Vuole mettersi in mostra, ma la situazione è tragica quando viene lanciato nella mischia. Alcune buone chiusure difensive, giocatore da rivedere.

(Pereira 5,5): Dovrebbe risolvere i problemi in mediana del Parma, ma purtroppo non dispone di piedi fatati. Anche lui è un giovane da rivedere.

Modesto 5: Quando ti trovi sulla fascia di uno come Maicon, già sai che non sarà una gara facile. Non riesce a contenerlo, e in avanti sciupa una buona occasione nel finale.

Giovinco 6: Come sempre il più pericoloso della sua squadra. Calcia bene due punizioni, poi nel secondo tempo ci prova con una splendida azione personale. Nella prima parte di gara, sciupa il gol di testa da due passi.

Floccari-Pellè s.v.: Praticamente è nullo il reparto offensivo del Parma, che sporadicamente si affaccia in avanti con i centrocampisti. Ma loro, non si vedono mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy