Juventus, caso Asamoah: rientro in gruppo tra tre settimane

Ottime notizie in casa Juventus: dopo un lungo e travagliato infortunio, il peggio è ormai stato scongiurato ed il ritorno in campo del terzino ghanese Kwadwo Asamoah sembra finalmente essere prossimo.

Fonte: Davide Denti
Fonte: Davide Denti

Tre settimane è infatti il termine posto dal professor Cugat che ha costantemente seguito e coordinato durante tutti questi mesi il difficile iter delle cure mediche del suo paziente. Ecco le dichiarazioni pubblicate sul sito officiale della Juventus sulle condizioni dell’eclettico giocatore bianconero: “Buone notizie per Kwadwo Asamoah; il centrocampista ghanese, visitato oggi a Barcellona dal professor Cugat, ha avuto via libera per intensificare gli allenamenti personalizzati in campo e aggregarsi alla squadra fra tre settimane”. Una notizia che risolleva l’ambiente, lo spogliatoio ed i tifosi della Vecchia Signora, da troppo tempo costretti a fare a meno in campo delle giocate di Asamoah, fermo ormai dal mese di dicembre e fuori dalla Coppa d’Africa dopo un delicato infortunio che ha evidenziato una lesione alla cartilagine del ginocchio sinistro. In seguito all’intervento di artroscopia, il ghanese avrebbe dovuto fare il suo ingresso in campo dopo circa 3 o 4 mesi dallo stop, tempo stimato per la convalescenza, che invece si è protratto a causa di numerose complicazioni fino al 23 maggio, giorno in cui Asamoah ha disputato il match di ritorno contro il Napoli di Benitez. Nonostante le terapie e la preparazione atletica, le condizioni del centrocampista classe 1988 non si erano affatto stabilizzate ed hanno invece continuato a destare preoccupazione dato il lento recupero della forma fisica e delle prestazioni del calciatore che non aveva neppure preso parte agli allenamenti della squadra a Vinovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy