Juventus-Frosinone 1-1, doccia fredda per i bianconeri: Blanchard pareggia al 92′

Tornano allo Juventus Stadium i bianconeri. Stadio in cui sono stati assoluti dominatori nella scorsa stagione e dove stentano quest’anno. 

Juventus
Juventus Stadium.
Gabriele Barberis – WIkipedia

Ospite: il Frosinone, fanalino di coda, che cercherà in ogni modo di strappare punti ai detentori dello scudetto per risalire in classifica.

Primo tempo. Comincia subito forte la Juventus, che vuole sbloccarla fin dai primi minuti: Cuadrado ci prova con un tiro dalla distanza al 3′ e Lichtsteiner con un cross pericoloso al 9′, ma il Frosinone si oppone con intelligenza. Ancora il colombiano protagonista al 20′ con un destro dal limite che sfiora il primo palo difeso da Leali. Cinque minuti dopo è Simone Zaza ad avvicinarsi al vantaggio, ma i gialloblu si salvano poiché l’ex Sassuolo, di rovesciata, calcia male. Alla mezz’ora clamoroso palo di Castillo. 34′ colpo di testa di Sturaro, alto sulla traversa. 40′ incredibile traversa di Paul Pogba, che vola in cielo, superando tutti, ma non riesce ad insaccare. 43′ esterno molto pericoloso di Gori, che attraversa tutta l’area, ma finisce sul fondo. Ha preso coraggio la squadra di Stellone. 45′ corner per i Canarini, battuto da Soddimo, nulla di fatto. Riparte immediatamente la Juve con Cuadrado che crossa in direzione di Zaza, ma in maniera non precisa. Il punteggio rimane sullo 0-0.

Secondo tempo. 45′ ammonito Bonucci per fallo su Castillo. 47′ si fa vedere subito Dybala (neo entrato al posto di Sturaro) che calcia in porta, sorprendendo la difesa del Frosinone. 48′ succede di tutto in area del Frosinone, doppia palla gol per i bianconeri: Zaza centra la traversa, a porta vuota sbaglia Pereyra il tap in vincente. 50′ non sbaglia l’ex Sassuolo questa volta, che con un destro secco supera Leali e porta in vantaggio la Juventus. 52′ colpo di testa di Ciofani respinto. 53′ grande giocata di Cuadrado che crossa a Zaza, il quale fa partire un gran colpo, ma Leali è ben posizionato. 56′ ancora il colombiano, finora migliore in campo, protagonista: vicino al raddoppio. Palla fuori di un soffio. 66′ tiro da fuori area di Bonucci, Leali in difficoltà non trattiene. Ma non ci sono giocatori bianconeri vicini per sfruttare l’indecisione del portiere ciociaro. 71′ ancora in attacco la Juventus e ancora un’ottima giocata di Cuadrado, che crossa a Dybala. L’attaccante argentino viene murato. 74′ pericoloso il Frosinone con Ciofani che in area si gira troppo tardi e consente alla difesa bianconera di recuperare. All’80′ Chiellini si divora un gol clamoroso. colpendo di testa e mandando la palla fuori, tra le urla di Allegri. Porta stregata per la Juventus: altro gol mancato, questa volta da Pereyra. E’ un vero e proprio tiro al bersaglio: ci prova anche Hernanes, entrato al posto di Zaza. 92′ arriva la doccia fredda per la Juventus: il Frosinone pareggia con Blanchard. La squadra di Stellone conquista il suo primo punto in serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy