Lazio, Casiraghi è ottimista: “Mercato intelligente, manca un giocatore d’estro”

La non brillante partenza in campionato della Lazio ha fatto borbottare qualche tifoso, ma lo sforzo impiegato da Lotito per questa stagione è indiscutibile.

Pierluigi Casiraghi. Fonte: Calciatori Panini
Pierluigi Casiraghi. Fonte: Calciatori Panini

E’ così anche per Pierluigi Casiraghi, ex biancoceleste dal 1993 al 1998. Interpellato da Radio IES 99.8 sulle questioni laziali, l’ex ct dell’Italia Under 21 ha spiegato: “La Lazio mi è rimasta dentro, ho tantissimi ricordi straordinari che porterò sempre con me. In quegli anni Cragnotti costruì una squadra sensazionale, io sono andato via un anno prima dello scudetto ma ho in prima persona tutta la fase di crescita costante che poi a portato alla conquista di trofei prestigiosi. Lotito? Io vedo le cose dall’esterno quindi forse sono più oggettivo. Ha preso la squadra in una situazione difficilissima, la gestione economica dei primi anni a livello manageriale va sottolineata. Poi il rapporto con i tifosi, che è la cosa più importante è un po’ troppo turbolenta. Questa è la colpa più grande imputabile a Lotito. Con Cragnotti la crescita è stata veloce e costante. Non so se Lotito potrà ripetere quanto fatto da Cragnotti, visto che lui è alla Lazio già da dieci anni“.
Per i nuovi acquisti e la nuova stagione delle aquile, Casiraghi afferma: “La campagna acquisti è stata fatta in maniera intelligente. Ci vuole tempo, i valori sono buoni ma i nuovi devono integrarsi nel nostro campionato, il valore di De Vrij non si discute ma ha bisogno di giocare in Italia per capire i nostri meccanismi. E’ una buona squadra, a Milano al di là della sconfitta ha fatto la partita, Pioli è un allenatore molto preparato e propositivo. Forse alla Lazio manca quel giocatore estroso capace di far innamorare i tifosi con giocate spettacolari e di qualità. Klose è un campione ma probabilmente è un pò troppo tedesco… (ride ndr) Keita? E’ bravo, micidiale nell’uno contro uno ma deve migliorare ancora e crescere. Djordjevic lo conosco poco, non so se può assomigliarmi. Questo anno avrà spazio, Klose non credo possa disputare un campionato intero e lui avrà la possibilità di dimostrare quanto vale“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy