Lazio, Lulic: “L’importante è essere arrivati in fondo. La finale? Prima viene il derby”

Il suo goal ha messo KO il Napoli e ha portato la Lazio dritta dritta alla finale di Coppa Italia, dove di fronte ci sarà la Juventus. Ma prima c’è da pensare al derby con la Roma, partita che se non ha lo stesso fascino dell’ultimo atto di una competizione, poco ci manca.

Senad Lulic. Credit: foto AC Siena
Senad Lulic. Credit: foto AC Siena

Senad Lulic, tornato agli ordini di Stefano Pioli dopo essere rimasto ai box per infortunio, ha parlato della sua rete decisiva messa a segno nel ritorno della semifinale contro i partenopei. Queste le sue dichiarazioni riportate dalla ‘Gazzetta dello Sport’: “Sì, questo gol è importante, ma quest’anno non è come quando decisi la finale, l’importante è essere arrivati fino in fondo e continuare con questa serie di risultati positivi: abbiamo fatto una grande partita e soprattutto stiamo giocando molto bene. È stata una serata perfetta, ora devo trovare la condizione migliore, dopo due mesi e mezzo di infortunio”. Il faccia a faccia con la Juventus sarà più che impegnativo. Lulic è consapevole di questo ma, allo stesso tempo, sa che i biancocelesti possono giocarsela alla pari. “Sono i più forti in Italia – ha detto il bosniaco – ma se continuiamo così in finale ce la giochiamo”.Insomma, il 7 giugno è ancora lontano, la finale può aspettare. Anche perchè prima c’è da giocare l’infuocata stracittadina coi cugini giallorossi. Il centrocampista, che decise la Coppa Italia 2013 con una zampata proprio contro la Roma, ha ribadito: “Prima viene il derby, poi la finale…”

 

 

A fine gara, Lulic non ha risparmiato una frecciata alla Roma: “La finale con la Roma resterà irripetibile, ma per noi è importante andare andare avanti con questi risultati positivi e al San Paolo abbiamo fatto un’ottima gara. Juventus imbattibile? È la squadra più forte in Italia, ma se giochiamo così ce la giochiamo. Ora però superiamo la Roma…”.

Avatar

Olivio Daniele Maggio

Originario di Francavilla Fontana, città dell'entroterra brindisino. Laureato in Scienze della Comunicazione e cresciuto praticamente a pane e calcio, coltiva molte aspirazioni tra cui quella di diventare giornalista professionista, ruolo che oscilla su un filo che divide il lavoro e la passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy