Lazio, Petkovic: “Dobbiamo invertire la rotta fuori casa”

Petkovic in conferenza stampa prima della partenza per Bergamo, dove domani la Lazio affronterà l’Atalanta nell’anticipo della domenica alle 12 e 30 all’Atleti Azzurri d’Italia: proprio contro i bergamaschi il tecnico ha esordito in Serie A e domani cercherà di strappare tre punti fondamentali per ripartire in campionato dopo il pareggio con la Fiorentina prima della sosta.

Fonte: Alessio Cappellacci
Fonte: Alessio Cappellacci

 

Dopo la sosta per le nazionali la sua squadra non ha mai perso, Petko vuole provare a confermarsi anche domani nel lunch match domenicale: vediamo le sue parole.
Come sta la squadra dopo la sosta: “Alcuni giocatori come Pereirinha e Novaretti sono tornati. Per giovedì aspetto il ritorno di Radu. Fino a ieri non abbiamo avuto giocatori a disposizione quindi abbiamo fatto poco. Però ho visto la squadra in modo positivo, molta intensità e concentrazione. Sono fiducioso, faremo tutto per vincere la partita.”

Sui giovani come Perea e Felipe Anderson che domani potrebbero essere confermati:
“E’ importante provare diverse soluzioni e possibilità, non deve essere per forza una prova per l’inizio della partita. I ragazzi hanno lavorato bene durante la sosta, alcuni sono più stanchi ma il richiamo fisico è servito per avere movimenti sincronizzati. Dobbiamo convivere con dei problemini come successo con Ledesma, ci sarà tempo e spazio per vedere i giocatori a disposizione.”

Sul campionato altalenante: “Ci sono tante squadre, il campionato è lungo. Bisogna vedere come le squadre reagiranno nei momenti di difficoltà. Noi l’abbiamo fatto bene. Ora dobbiamo fare bene anche fuoricasa, dove fino ad adesso abbiamo avuto maggiori difficoltà. Dobbiamo superare questo tabù, dobbiamo uscire sempre dal campo a testa alta.”

Sulle condizioni di Biglia e Gonzalez tornati solo ieri dall’America Latina, e Klose che ha ripreso ad allenarsi con i compagni in settimana: “Saranno convocati, saranno a disposizione. Klose non è al 100%, ma ci sono tante partite, 60 minuti possono essere utili. Così vale per i sudamericani che avranno possibilità di recupero, non giocheranno entrambe le partite, in modo da avere tutti al massimo.”

Sulla partita di domani e l’avversario: “Mi aspetto una gara più o meno simile a quelle già giocate con l’Atalanta. Quando giocano in casa dà sempre qualcosa di più, bisogna rompere il loro equilibrio tattico, prendere l’iniziativa e cercare di dominare il gioco. Dobbiamo essere cinici e concreti, contro la Fiorentina abbiamo dominato ma non siamo riusciti a segnare. Domani dovremo esserlo.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy