Lazio, Pioli: “Arriviamo da due sconfitte, dobbiamo reagire!”

La Lazio sale a Verona per affrontare il Chievo nell’anticipo serale del sabato.

Calciomercato
Fonte immagine: Danilo Rossetti
La squadra di Pioli dopo il doppio stop subito contro Empoli e Juventus va a caccia di punti per cercare di rilanciare le proprie ambizioni di classifica. Ecco i passaggi principali della conferenza stampa del tecnico biancoceleste tenutasi oggi a Formello prima della partenza per la città scaligera.

La Lazio nelle ultime partite, come per ammissione di Mauri, sembra essere mancata in qualcosa: “Direi che è evidente. Non posso che essere d’accordo. Siamo sicuramente mancati in attenzione e determinazione contro l’Empoli ed in lucidità con la Juventus. Le sconfitte fanno male, ma possono essere anche molto utili se si capisce perché sono arrivate e quali situazioni ci hanno penalizzato. La squadra esce da questa settimana con le idee più chiare, sa cosa deve fare per ottenere i risultati e cosa non deve fare. Questo è molto importante“;

Possibile che la squadra abbia perso un po’ di umiltà: “Credo che non abbiamo peccato di umiltà ma di attenzione. Però se passiamo anche la conferenza di oggi per parlare delle ultime due partite, vuol dire che non abbiamo imboccato la strada giusta. La squadra ora sa ancora meglio cosa deve fare e quello che mi aspetto per la gara di domani“;

Quindi che Lazio vedremo contro il Chievo: “Fino alla gara di Empoli abbiamo fatto tante cose positive, che ci hanno permesso di scalare la classifica. Nelle ultime due partite non siamo stati premiati. Contro la Juve credo però che abbiano inciso la troppa generosità e soprattutto la qualità dell’avversario. Comunque, questo deve essere solo il nostro recente passato. Ora vogliamo cambiare il futuro. Non possiamo cambiare l’esito delle ultime partite, ma sicuramente fare meglio a partire da domani“;

E’ servito l’intervento di Lotito in settimana a motivare il gruppo: “L’intervento del presidente è sempre importante. E’ una persona molto impegnata, ma si fa sentire sempre molto presente. E’ un supporto per la squadra. E’ chiaro che quando è venuto, non era contento degli ultimi risultati. Ma era venuto a parlare anche dopo vittorie e pareggi. E’ venuto per stimolarci, per aiutarci a uscire da queste due sconfitte. Il suo sostegno non può che essere utile alla causa“;

E’ possibile vedere Ledesma titolare e Radu centrale domani: “Ledesma lo prendo in considerazione come tutti gli altri, poi faccio le scelte che reputo migliori. Cristian è sicuramente un valore ma finora ho preso altre decisioni. Radu centrale di sinistra è una possibilità per domani“;

Come ha motivato la squadra in vista dell’impegno di domani: “Non posso venire qui e dirvi sempre come motivo la squadra. E’ stata una settimana importante sul campo e nello spogliatoio. Non ci vuole un grande mago o genio per motivare la squadra per il match di domani. Arriviamo da due sconfitte, dobbiamo reagire“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy