Lazio, Pioli in conferenza: “Ho visto la squadra motivata. Su Candreva…”

Consueta conferenza stampa del tecnico della Lazio, Stefano Pioli, alla vigilia del match di campionato che vedrà i capitolini impegnati a Udine. Nonostante il clamore suscitato dall’intercettazione di Lotito rilanciata ieri in esclusiva da Repubblica, la domande sono incentrate esclusivamente sul match per precisa richiesta del tecnico e della società.

Stefano Pioli (Fonte: bolognafc.it)
Stefano Pioli (Fonte: bolognafc.it)
Non è un momento particolarmente felice per la Lazio: “È un momento dove i risultati non stanno arrivando anche se credo che il nostro uno demerito sia stato a Cesena. Poi lo spirito e la volontà c’è stata. Siamo consapevoli del momento ma sappiamo anche osa serve per uscirne. Un risultato positivo fatto di buon gioco e soprattutto concentrazione”;
Preoccupato da tutto quello che sta girando intorno alla Lazio in questi giorni: “No perché siamo abituati a questo trambusto mediatico ma noi siamo sempre focalizzati sul nostro lavoro. Il mio sfogo dopo la partita con il Genoa sera legata alla direzione della gara che sembrava andare solo in un senso. Noi vogliamo quello che vogliono tutti ovvero correttezza in campo e serenità nelle decisioni”;

Le condizioni di De Vrij: “Il giocatore sta bene ed i mancati allenamenti erano concordati. Domai sarà a disposizione”;
In settimana è venuta una delegazione di tifosi ad incaricare la squadra:“Il colloquio con i tifosi ha sicuramente dato la carica per riprendere il cammino verso il nostro obiettivo. È vero che siamo usciti dalle prime cinque posizioni ma abbiamo le qualità per rientrarci a breve”;
Il momento di Candreva: “Antonio sta bene dal punto di vista fisico. Credo abbia anche fatto buone partite ultimamente. Vuole essere determinante ed auguriamoci che già da domani ritrovi se stesso. È un giocatore importante per questa squadra e non può e non deve essere messo in discussione”;
Dobbiamo ancora credere in questo calcio: Sicuramente si. Ma ripeto, ci vuole serenità e professionalità perché siamo tutti professionisti. Se pensiamo che ci sia dietro altro faremmo bene a smettere di fare questo lavoro”;
La squadra vince o perde ma sono pochi i pareggi: “Il nostro modo di giocare è finalizzato a cercare di vincere. È altrettanto vero che otto sconfitte sono troppe e qualche pareggio in più ci avrebbe fatto comodo. Saper portare a casa i risultati anche quando la giornata non è delle migliori deve far parte del nostro percorso di crescita”;
Come arriva la Lazio alla sfida di domani: “In settimana ho visto una squadra motivata e consapevole. Sono positivo ed ottimista. Sarei preoccupato se vedessi atteggiamento di scoramento, delusione o atteggiamenti deconcentrati. Sappiamo uscire da questi momenti. Lo abbiamo già dimostrato in passato”.

Dal nostro inviato a Formello Giorgio Catani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy