Lazio-Sampdoria 3-0: Anderson si ruba la scena all’Olimpico

La Lazio riparte nel suo cammino verso l’Europa nell’anticipo dell’Olimpico dopo le soste natalizie: a Roma arriva la Sampdoria  di Mihajlovic, priva di Gabbiadini (andato al Napoli) ma con tanta voglia di stupire ancora tutti.

Curva-Nord-Lazio Fonte: Giorgio Catani
Curva-Nord-Lazio Fonte: Giorgio Catani

Pioli si affida al tridente Djordjevic, Felipe Anderson e Mauri, il tecnico serbo invece schiera Eder con Okaka e Soriano a supporto.
La Lazio parte benissimo: la Sampdoria è alle corde già dai primi minuti. Djordjevic in avvio si divora un grane goal, quindi De Vrij va vicinissimo al goal su sponda proprio del bomber serbo, che scarica sul centrale olandese dopo una palla filtrante ottima di Biglia. Poco prima proprio Lucas Biglia va vicino al goal del vantaggio: su calcio di punizione, colpisce in maniera perfetta ma con poca potenza e Viviano riesce a smanacciare.

Al 39′ Felipe Anderson dimostra di essere in stato di grazia: brucia Cacciatore sull’out sinistra, crossa al centro e Parolo si avventa sulla palla trafiggendo Viviano!
Pochi minuti dopo è ancora Anderson ad inventarsi la giocata del goal: riceva palla dai 30 metri e da fermo spara un destro irresistibile che supera Viviano per la seconda volta. La Lazio chiude un ottimo primo tempo sul 2-0.

 

Nella ripresa non cambia il copione: Lazio padrona del campo, Anderson illuminante. Pioli è costretto ad usare due cambi: si fermano Cana e Lulic, al loro posto entrano Cavanda (con Radu spostato sul CS) e Onazi. Ma il copione come detto, non cambia anzi.. Poco prima di uscire Lulic recupera palla a Palombo e si invola verso Viviano: non serve però Djordjevic, ma scarica un destro che si spegne sul fondo.

Ma è ancora Anderson ad accendersi ed inventarsi il goal del 3-0: il brasiliano parte quasi da centrocampo, brucia Obiang, supera Palombo, alza la testa in area di rigore e serve solo sulla linea di porte Djordjevic che deposita a porta vuota. Lazio irresistibile.

Nel finale entra anche Candreva, per un ottimo Mauri, per riprendere confidenza con il campo dopo il suo infortunio: al 78′ esce e si ferma a quota 6 goal in stagione.

Dopo tre minuti di recupero la Lazio porta a casa i tre punti: gara illuminata da Felipe Anderson, autore di due assist ed un eurogoal, il brasiliano è completamente esploso, chi lo fermerà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy