L’Empoli gira con l’uomo in più: battuta 1-2 l’Udinese – Cronaca e pagelle

Udinese ed Empoli sono le prime due squadre a scendere in campo per la quarta giornata del campionato di Serie A. Se i bianconeri vogliono ingranare la marcia per far decollare la classifica, gli azzurri cercano punti importanti per staccarsi subito dalla zona retrocessione.
Colantuono nel suo 3-5-2 inserisce Iturra come mediano e Zapata in attacco a fare coppia con Di Natale; solito 4-3-1-2 rodato per Giampaolo con Saponara alle spalle di Maccarone e Pucciarelli.

Fonte: foto-calcio-napoli.it (Danilo Rossetti)
Fonte: foto-calcio-napoli.it (Danilo Rossetti)

Nella prima fase di gioco le due squadre azzardano qualche affondo ma le difese avversarie sono attente e respingono tutte le offensive. Le acque si rompono al 18′, quando Di Natale riceve palla sul fondo sinistro, stop e cross nel tempo di un respiro e Zapata stacca di testa insaccando il pallone del 1-0. Il taccuino dell’arbitro aggiunge come primo nome quello di Iturra, reo al 26′ di aver fermato Saponara con una vistosa trattenuta. Tre minuti più tardi anche Adnan riceve il cartellino giallo dopo uno stacco di testa a gomito alto in contrasto con Laurini. Al 30′ lancio di prima dello stesso esterno iracheno a cercare Di Natale, che prova a superare di testa Tonelli e poi è in posizione troppo defilata per trovare la rete, nonostante la conclusione provata lo stesso con discreta coordinazione. Un rimpallo al 37′ favorisce l’Empoli che manda Maccarone a tu per tu con Karnezis, il portiere interviene in ritardo ma sembra non toccare l’attaccante che cade in area. L’arbitro decide di ammonire Maccarone per simulazione. Sempre propositivo in avanti Zapata, che al 38′ riceve sulla sinistra e prova un diagonale che gli frutta il tiro dalla bandierina. Dalla battuta del corner ne esce un pallone che Kone spizza di testa e passeggia davanti alla porta senza che nessuno possa intervenire. Tempo di rigirare il pallone che lo stesso centrocampista greco ci prova di testa, con esito negativo. Occasionissima per l’Udinese al 44′, con Di Natale lanciato da solo in avanti che salta Skorupski e prova a mettere la palla in rete a porta vuota, trovando solo il palo che rimette la sfera in campo. Per sua fortuna il tutto è stato vanificato dalla chiamata del fuorigioco. Niente da segnalare invece nei due minuti di recupero.
Udinese ed Empoli nella prima frazione di gioco non esprimono un buon calcio. I bianconeri sfruttano poco il gioco sulle fasce, dove in un paio di occasioni hanno sfondato agilmente, ed opta per il lancio lungo, dove Zapata e Di Natale si fanno trovare liberi raramente. Gli azzurri hanno in Iturra la loro kriptonite: il mediano cileno, aiutato dai compagni, sta letteralmente impedendo a Saponara di giostrarsi sulla trequarti vanificando il gioco empolese.

Massimo Maccarone. Fonte: empolifc.com
Massimo Maccarone. Fonte: empolifc.com

La ripresa inizia con un cambio per l’Empoli: Diousse rimane negli spogliatoi e al suo posto scende in campo Ronaldo. Al 49′ prima vera palla gol per gli ospiti, con Saponara che dai 35 metri si lancia con un dribbling insistito che si conclude con un tiro da fuori messo in angolo dal portiere bianconero. Primo cambio per i padroni di casa al 52′: Bruno Fernandes entra in campo per sostituire Iturra, che con l’aumento del ritmo di gioco di Saponara non riesce più a stargli dietro. Un minuto dopo arriva il cartellino giallo per Kone a seguito di un intervento irregolare su Saponara. Sulla punizione dai 30 metri la conclusione di Ronaldo esce di poco a lato. Buona conclusione dalla distanza sempre di Ronaldo al 58′, ma nonostante la ressa di fronte a lui Karnezis riesce a bloccare la palla a terra. Seconda ammonizione per l’Empoli: lo riceve Laurini dopo un intervento rude su Kone. Cambio nelle fila degli ospiti: Zielinski rientra in panchina per fare spazio a Paredes. La partita rispetto al primo tempo è decisamente più viva, con le squadre che stanno esprimendo un livello di gioco più alto. Seconda sostituzione per l’Udinese, che concede la standing ovation per Di Natale e mette al suo posto Aguirre. Spingono gli azzurri che trovano la rete al 69′ con Maccarone, ma a seguito di una mischia furibonda da cui la punta ne esce in fuorigioco. Brutto intervento di Kone su Paredes, punito con il secondo giallo ed il conseguente cartellino rosso che lascia i suoi con un uomo in meno. Ed è lo stesso Paredes che, sugli sviluppi del calcio di punizione, tira di piatto dal limite e sigla la rete del 1-1. Corre ai ripari Colantuono che inserisce Marquinho al posto di Zapata per una maggiore copertura. Al 75′ Croce conquista palla dai 20 metri, se la aggiusta e tenta la conclusione: troppo alta per impensierire Karnezis. Brutto intervento con il gomito di Ronaldo su Badu al 79′ che gli fa ricevere un cartellino giallo. Sulla punizione riceve in area a due passi dalla porta Wague, ma il difensore non riesce a controllare a dovere la sfera che viene allontanata dalla difesa dell’Empoli. Cresce di intensità l’Udinese, che ci prova anche con Aguirre dal lato sinistro e trovando l’esterno della rete. Ultima sostituzione per gli ospiti: Pucciarelli rientra zoppicante in panchina, al suo posto entra Livaja. Ammonizione per Bruno Fernandes che ferma una ripartenza avversaria sul nascere. Sale l’intensità ed il nervosismo in campo, con un altro cartellino giallo destinato a Marquinho. Disastro e miracolo di Karnezis nella stessa azione: sul tiro dalla distanza di Paredes para ma rimette la palla in campo, che Saponara raccoglie e prova a mettere in rete da posizione ravvicinata, non fosse per il portiere greco che si riscatta con una parata al limite. Nel secondo dei cinque minuti di recupero l’Empoli riesce a sfondare con Maccarone, che su lancio di Saponara lascia rimbalzare il pallone e poi al volo incrocia mettendo la palla in rete. La gara si conclude con questo 1-2 nei minuti di recupero.

Entrambe le squadre migliorano nel secondo tempo, ma è l’Empoli che è uscito dagli spogliatoi con più fame di vittoria. Un Saponara infuocato permette subito dopo l’espulsione di Kone di far partire ufficialmente la rimonta. L’Udinese ha sofferto nella prima parte della ripresa ma teneva il campo, ma con l’uomo in meno è diventato impossibile arrestare la furia azzurra.
Prima vittoria stagionale per l’Empoli che va a 4 punti in classifica e supera i bianconeri, fermi a 3.

IL TABELLINO
UDINESE 1-2 EMPOLI
Udinese (3-5-2): Karnezis 6; Wague 5.5, Danilo 6, Piris 5.5; Edenilson 5.5, Kone 5, Iturra 6.5 (dal 52′ Fernandes 5.5), Badu 6, Adnan 5.5; Di Natale 6.5 (dal 67′ Aguirre 5.5), Zapata 6.5 (dal 72′ Marquinho 5.5). A disp.: Romo, Meret, Thereau, Domizzi, Insua, Pasquale, Perica, Heurtaux, Felipe. All.: Stefano Colantuono.
Empoli (4-3-1-2): Skorupski 6; Laurini 6, Tonelli 6, Barba 5.5, Mario Rui 6.5; Croce 6, Diousse 5.5 (dal 46′ Ronaldo 6.5), Zielinski 6 (dal 61′ Paredes 6.5); Saponara 7; Maccarone 6.5, Pucciarelli 5.5 (dal 81′ Livaja 5.5). A disp.: Costa, Pelagotti, Zambelli, Piu, Bittante, Buchel, Camporese, Krunic, Maiello. All.: Marco Giampaolo.
Marcatori: 18′ Zapata (U); 72′ Paredes, 90′ + 2′ Maccarone (E)
Ammonizioni: Iturra, Adnan, Kone, Fernandes, Marquinho (U), Maccarone, Laurini, Ronaldo (E)
Espulsioni: Kone (U)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy