Milan, Inzaghi elogia Menez: “Può essere ancora più decisivo”

Dopo la vittoria contro il Palermo, Pippo Inzaghi vuole un finale di stagione ‘sprint’ per il suo Milan. Intercettato da ‘SkySport’ l’allenatore rossonero ha toccato diversi temi, iniziando dall’obiettivo dell’Europa League, adesso a portata di mano:

Filippo Inzaghi (Fonte: Thomas Berardi)
Filippo Inzaghi (Fonte: Thomas Berardi)

“Spero di poter regalare ai tifosi qualche bella partita da qui alla fine della stagione. I nostri tifosi ci sono sempre stati vicini, anche se è difficile accettare un Milan che non lotta per lo Scudetto. Penso però che con la presidenza e la dirigenza che c’è il Milan tornerà presto nelle posizioni che contano. Avevamo undici finali, abbiamo vinto le prime due. Ma già domenica contro la Sampdoria sarà un banco di prova importante: dobbiamo avere lo spirito di Firenze, dobbiamo essere e fare il Milan”. Inzaghi spiega poi il suo rapporto con la dirigenza: “Il presidente di solito mi chiama la sera, ma c’è stata una mattina nella quale mi telefonò presto, ero già sveglio. Non è tornato il sereno perchè non ci possiamo accontentare: abbiamo passato un periodo difficile che non può essere dimenticato con due sole vittorie. Sono contento per i ragazzi, le vittorie hanno dato morale e fiducia”. Menez è il giocatore che indubbiamente ha fatto meglio in questa stagione per il Milan, Inzaghi spiega: “E’ stato bravo a mettersi a disposizione. Ha fatto bene sia da centravanti che da attaccante esterno. Bisogna anche dare merito al presidente e a Galliani che l’hanno preso nonostante venisse da una stagione difficile. Si è dimostrato un giocatore importante, non si deve fermare. Deve diventare ancora più decisivo e vincere la classifica dei capocannonieri”. Infine, l’ex attaccante si dice contento di quanto il calcio ha dato alla sua carriera“Il calcio mi ha dato tante gioie, non smetterò mai di ringraziarlo. Ho giocato tanti anni a grandi livelli, ora alleno la squadra del mio cuore. Cercherò di fare questo mestiere ancora per tanti anni, e mi auguro di farlo bene“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy