Nainggolan l’uomo in più: Roma-Fiorentina termina 2-0

50.000 persone all’Olimpico festeggiano l’esordio stagionale della Roma.

Radja Nainggolan - Fonte: R.Cotumaccio
Radja Nainggolan – Fonte: R.Cotumaccio

Opposta ai giallorossi, la Fiorentina dell’ex Vincenzo Montella. Tra i padroni di casa, debutto ufficiale per Astori e Manolas, che formano un’inedita coppia centrale. Prima volta anche per Cole e l’attesissimo Iturbe.
Tra le file viola, dal primo entrano Marcos Alonso e Brillante. Ecco le formazioni:
ROMA (4-3-3) De Sanctis; Torosidis, Manolas, Astori, Cole; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Iturbe, Totti, Gervinho.
All. Garcia
FIORENTINA (4-3-1-2) Neto; Tomovic, G. Rodriguez, Savic, M. Alonso; Brillante (34′ Ilicic), Pizarro, Vargas; Borja Valero; Gomez, Babacar.
All. Montella

PRIMO TEMPO – Prima frazione di gioco completamente dominata dai giallorossi, che chiudono addirittura col 66% di possesso palla. Dall’altra parte una Fiorentina davvero sottotono, che non è mai riuscita a superare col fraseggio la propria metà campo.
Specchio della scarsa vena dei viola è stato il neo acquisto Brillante, rilevato da Montella al 34esimo per inserire Ilicic. Borja Valero, schierato da Montella sulla trequarti, è apparso spento e spaesato.
Dopo vari tentativi nemmeno troppo incisivi (su tutti una punizione poco alta di Iturbe), la Roma passa: al 28′ Nainggolan ruba il pallone da un errato appoggio di Brillante, e parte verso la porta. Innesca Gervinho, che stoppa a seguire ma conclude addosso a Neto: Nainggolan però segue l’azione e segna in ribattuta piazzando il pallone di potenza sul secondo palo. 1-0 meritatissimo, la Roma gioca bene.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco è decisamente più piacevole e meno tattica. La Fiorentina, forse inorgoglita da Montella negli spogliatoi, parte con un piglio diverso, mettendo in crisi una Roma in debito d’ossigeno. De Sanctis è fantascientifico, volando prima su una punizione perfetta di Ilicic (e facendo stampare il pallone contro la traversa); poi completa la giornata di grazia con un gran riflesso in allungo su un tap-in di Babacar.
L’ingresso in campo di Joaquin cambia le sorti del match, tonificando i viola. Dall’altra parte, Gervinho si mette in proprio due volte ma spara sempre contro Neto.
Al 94esimo, finalmente, in contropiede, l’africano salta tutto e tutti, prima di depositare la sfera in rete. Ancora una volta, protagonista Nainggolan, autore di un grande assist.
La Roma, un po’ stanca, alla fine vince con merito: 2-0 alla Fiorentina.

MARCATORI – 28′ Nainggolan, 93′ Gervinho  (R)

NOTE – Ammoniti: Savic, G. Rodriguez, M. Alonso, Aquilani (F) Totti, Astori, Torosidis, Cole (R). Calci d’angolo: 1 a 0 per la Roma.

ARBITRO – Guida di Torre Annunziata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy