Napoli, caso Insigne: tifosi contro Lorenzo sul web

Napoli: città del Sole e del mare, tanto osannata quanto bistrattata. Città folkloristica, ma soprattutto pallonara, il che non può impedire che tra tanti problemi di natura sociale e politica di questi tempi tenga sempre più banco la situazione controversa di un calciatore, Lorenzo Insigne, per molti idolo della folla partenopea, ma spesso al centro del clamore mediatico per alcuni comportamenti non graditi ai tifosi azzurri.

Fonte immagine: Danilo Rossetti
Fonte immagine: Danilo Rossetti
Quello della reazione alla sostituzione avvenuta durante l’ultimo match contro l’Athletic Bilbao è stato l’ultimo episodio, forse il più eclatante, che ha visto il giovane Lorenzo contrapporsi al San Paolo: in particolar modo è stato il lancio della maglia del Napoli numero 24 ad indispettire i supporters, che dopo i fischi hanno iniziato ad inveire contro il giocatore anche sul web, tanto da produrre diverse risposte piccate della moglie che ha così pesantemente attaccato il pubblico di Fuorigrotta.
Nel turbinio di critiche, lamentele e disamine più o meno oggettive, sui social sono venuti fuori anche alcuni riferimenti a dei vecchi messaggi filojuventini di uno dei fratelli di Insigne, il primogenito Antonio, che esaltavano i successi dei bianconeri, acerrimi rivali del Napoli, e che sbeffeggiavano contemporaneamente i seguaci del “Ciuccio” (immagini in basso). Invero, niente da eccepire: il fatto che Lorenzo fosse già un tesserato del Napoli e che avesse anche già esordito con la maglia azzurra ai tempi di quei post, pubblici su Facebook, non significa automaticamente che tutta la famiglia dovesse essere per forza sostenitrice del Napoli, benché lo stesso Antonio abbia professato la propria fede partenopea in un’intervista rilasciata successivamente ad Areanapoli.it (clicca qui per leggere). Caso analogo, dunque, a quello di Gloria Fabrizi, fidanzata di Massimiliano Allegri, che due anni fa si era scagliata più volte contro la Juventus, per poi ritrovarsi il compagno proprio alla guida della squadra tanto odiata: storia apparentemente già dimenticata dagli amanti della “Vecchia Signora”.
Ad ogni buon conto, l’acredine della piazza azzurra verso Insigne, di cui i media hanno addirittura iniziato ad ipotizzare una cessione, si è acuita notevolmente nelle ultime ore che dovrebbero invece trascinare con la massima serenità possibile la squadra di Benitez verso la fondamentale gara di ritorno con i baschi. A meno che proprio la tensione del momento, che interessa gruppo e singoli, non si trasformi in un rigurgito d’orgoglio utile a tutto il calcio italiano in Europa. Con la speranza che, in tutto ciò, Lorenzo possa tornare ancora una volta ad essere “Il magnifico” e a far parlare i piedi.
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy