Napoli, il fratello di Callejon: “Sogno di vestire l’azzurro. Io e Josè i gemelli Derrick di Benitez”

Juan Miguel Callejon, fratello gemello del più famoso Josè Maria, ha rilasciato un’intervista ai colleghi di Napolicalciolive.com.

Fonte: Twitter (@J21Calleti)
Fonte: Twitter (@J21Calleti)
CaIl fratello del centrocampista, che attualmente gioca in Bolivia, ha confessato di sognare la maglia del Napoli magari formando con il gemello la coppia dei “Derrick”.
 

Come stai vivendo la tua nuova avventura?

“Sono molto felice di questa esperienza, le cose stanno andando bene. La squadra ha un ottimo gruppo, abbiamo legato molto anche dal punto di vista umano. Al mio arrivo sono stato accolto a braccia aperte e non posso che essere entusiasta”.

 

Dalla Spagna alla Bolivia il viaggio è lungo, hai nostalgia dell’Europa?

“Certo. Mi manca soprattutto il mio paese: la mia famiglia è lontana e chiaramente ne risento. Sono scelte difficili ma necessarie; venire al Bolívar è stato un passo importante per la mia carriera e non ho rimpianti”.

 

Il presidente Guido Loyaza, però, ha detto che hai un sogno: vestire la maglia del Napoli.

“Sì, sarebbe il massimo. Sono molto lusingato che il Napoli si sia accorto di me, eppure so che devo rimanere con i piedi per terra e continuare a lavorare sodo. Farò ciò che devo, sento di dover ripagare la fiducia della dirigenza e del tecnico, poi in futuro vedremo cosa succederà. Al momento Napoli è un sogno; spero che a breve possa diventare una realtà” .

 

Hai già parlato di questa eventualità col tuo agente e con tuo fratello?

“Non so se la Società si sia sbilanciata perché esiste già un discorso avviato col Napoli; per quanto mi riguarda, incontrerò il mio agente a Natale e insieme analizzeremo questa situazione per decidere il da farsi in vista del prossimo mercato. Sento José ogni giorno e parliamo di tutto. Spero che in un futuro non lontano i gemelli Callejón possano difendere i colori del Napoli. Magari potremo essere i ‘gemelli Derrick’ (due personaggi del noto cartone animato ‘Holly e Benji’) di Benítez, chi può dirlo (ride, ndr)”.

 

Ma dimmi la verità, chi di voi è il più forte?

“Siamo legatissimi ed io sono sempre stato dell’idea che nessuno dei due sia migliore dell’altro. Entrambi ambiamo avuto i nostri alti e bassi, dal punto di vista sportivo, e in questo momento José sta vivendo la sua favola. Sono felice di quello che ho qui, come lui è molto felice di ciò che ha in Italia. Per il resto, lui si è sempre creduto più bello, ed anche questo è da vedere (ride, ndr). Per me siamo uguali, e in fondo questa è sempre stata la nostra forza. Non ho mai avvertito alcun paragone con lui. A Madrid abbiamo trascorso degli anni bellissimi, insieme, i più spensierati della mia vita. Eravamo molto giovani e ricordo che José mi ha sempre sostenuto, rendendo tutto più facile”.

 

Sei mai stato a Napoli a trovarlo? Hai già visitato la città?

“Mi ha invitato più volte, ma ancora non ci sono andato. Ci andrò l’anno prossimo e avrò modo di conoscerne bene ogni angolo. José è entusiasta di Napoli e non fa che ripeterlo”.

 

Cosa l’ha colpito maggiormente?

“Trova Napoli bellissima: è una città unica, lì da voi la gente vive di calcio e per noi questo è importante. Mi ha raccontato la passione incredibile dei tifosi: sono molto caldi, ti fanno sentire un idolo”.

 

Avete parlato dopo la partita persa contro la Juve? José è stato anche sostituito, come ha vissuto questa sconfitta?

“Sì, l’ho sentito il giorno dopo la gara. Mi ha spiegato che da voi la sfida con la Juventus è un po’ un ‘clasico’ e che quindi era molto dispiaciuto di non aver vinto. José vorrebbe vincere e segnare sempre. Però il campionato non è finito, è ancora lungo, il Napoli è in alto in classifica e ci resterà parecchio perché ha una grande squadra e ancora tante frecce al suo arco”.

 

Qual è l’esperienza che l’ha segnato di più, da quando è a Napoli?

“Ricordo che era contentissimo dopo il suo primo gol in azzurro. Era eccitatissimo: aveva segnato fuori casa ed era stato molto applaudito dai tifosi. Il suo obiettivo è fare sempre meglio, non si accontenta; vuole segnare e andare avanti sia in Champions sia in campionato, portando il Napoli sempre più in alto”.

 

E chissà che di questo passo non arrivi anche la tanto desiderata chiamata per il Mondiale.

“La merita tutta. José è uno dei più forti in serie A e quindi credo che abbia buone possibilità di andare in Brasile. È il suo sogno e sa che nel Napoli potrà realizzarlo. Questo è l’anno migliore della sua carriera: a Napoli sta rendendo meglio che a Madrid, con Benítez sta facendo benissimo e di questo passo solo il tempo potrà dirci dove potrà arrivare”.

Fonte: Napolicalciolive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy