Napoli, parla De Laurentiis: “La Juve mi offrì 28 milioni di euro per Hamsik”

Aurelio De Laurentiis fa il bilancio del mercato del suo Napoli ai microfoni di Radio Kiss Kiss.

Aurelio De Laurentiis -  Fonte: UK in Italy (Flickr)
Aurelio De Laurentiis –
Fonte: UK in Italy (Flickr)

Su Soriano: “Lui voleva il Milan e solo il Milan. Non voleva saperne di Napoli convinto che Mihajlovic avrebbe convinto la dirigenza del club a prenderlo. Poi con l’acquisto di Kucka io ho sfruttato la gara di domenica e i buoni rapporto con Ferrero ci ho continuato a provare. Dopo la gara al San Paolo è venuto Ferrero da me e mi ha portato Soriano prima di andare all’antidoping. Abbiamo parlato e l’ho corteggiato un po’ assieme a Giuntoli. Soriano è un ragazzo per bene, molto educato e un po’ timido. Piano piano abbiamo fatto breccia e così non lo abbiamo più mollato. Ieri alle 22.20 è arrivato il suo ok da Coverciano, ma i regolamenti della Lega ci sono andati contro. Credo che basterebbe un certificato firmato che faccia fede per un’operazione. Poi successivamente deve essere dato il tempo per lavorare a tutte le carte. Dalle 17 alle 22 sono stato a discutere e negoziare con tutti i riferimenti per questa operazione: dall’agente, all’avvocato, ai rappresentanti della Sampdoria. Ringrazio Ferrero per la disponibilità che ci ha dato. In più abbiamo dovuto superare anche l’ostacolo che il ragazzo era a Coverciano, mentre se fosse stato a Milano la situazione sarebbe stata diversa. I tifosi devono capire che le cose debbano essere fatte come si deve. Stamani ho parlato con Tavecchio e ho espresso il mio malcontento per l’orario delle 23 per la chiusura delle operazioni. Siamo un paese vecchio dove la burocrazia è totale, ma che non è in grado di essere veloce. Ho detto all’agente di Soriano e alla Samp che purtroppo per questa situazione istituzionale non ci permette di concludere. Ci siamo ripromessi di rivederci a gennaio per farlo in inverno”. Su Hamsik: “Ho ricevuto offerte per 98 milioni di euro senza Higuain. Se offro 28 milioni di euro alla Roma per Romagnoli e lui mi dice che deve cederlo altrove. La Juventus ci prova per Hamsik offrendomi 25 milioni e io gli ho ricordato che è il nostro capitano. Abbiamo tenuto botta”. Chiusa riguardo gli obiettivi stagionali: “In primis guardiamo cosa faranno gli altri. In base a risultati degli altri si basano i successi. Sarri per me può perdere anche cinque-sei partite e non cambierà nulla. Non possiamo vincere tutto e subito. Un organizzatore di gioco ha bisogno di tempo. La Juve ha perso due gare consecutive, ci vuole tempo. Vorrei riparlare fra sei settimane con i tifosi di questo argomento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy