Palermo-Fiorentina 2-3, le pagelle rosanero: ancora in gol Rigoni, Dybala saluta il Barbera

Finisce 2-3 al Barbera tra Palermo e Fiorentina con i rosanero che chiudono il proprio cammino interno con una sconfitta in linea con le ultime prestazioni tra le mura amiche. Ecco le pagelle del Palermo.

Paulo Dybala. Fonte: empolifc.com
Paulo Dybala. Fonte: empolifc.com

PALERMO

Sorrentino 6 – Incerto sulla bomba di Ilicic che apre le marcature ma comunque provvidenziale in più occasioni, specialmente quando il suo piedone nega a Joaquin il gol del 2-3.

Andjelkovic 5,5 – Troppo distratto nel primo tempo dove soffre la giornata positiva di Alberto Gilardino. Poco attaccato in marcatura anche nei calci da fermo.

Gonzalez 6,5 – Difensore di sicura affidabilità molto difficile da superare nell’uno contro uno. Bravo nel leggere le situazioni anche se oggi i suo colleghi non lo aiutano.

Vitiello 5 – In difficoltà soprattutto sui cambi di passo dell’attacco viola che quando decide di aumentare i ritmi diventa difficile da contenere, la sua sostituzione è quasi inevitabile. Dal 59’ Belotti 6 – Il suo ingresso garantisce quello stravolgimento tattico che poteva mettere in crisi la retroguardia viola: un colpo di testa molto pericoloso viene salvato miracolosamente da Neto con il pugno.

Lazaar 5,5 – Meno incisivo rispetto alle solite prestazioni che lo vedono spesso protagonista di grandi galoppate sulla fascia di sua competenza. Al Palermo sarebbero servite più incursioni da parte sua ma l’ingresso di Joaquin nel primo tempo ne ha limitato il raggio d’azione.  Dal 77’ Daprelà s.v.

Della Rocca 5,5 – Non riesce a farsi rimpiangere dal suo vecchio pubblico (che in realtà non ha mai avuto l’occasione di apprezzarlo) e si vede solamente in avvio di gara. Col passare dei minuti tende a spegnersi e nel secondo tempo è praticamente nullo. Dal 66’ Rispoli 6 – Utilizzato come cursore prima a sinistra e poi a destra dà quel pizzico di fisicità ed esplosività che sono mancate sulle fasce del Palermo per il resto della gara; tuttavia non riesce a trovare la giocata vincente.

Rigoni 6,5 – Ancora una volta in gol e non è un caso. Aldilà dell’astuzia nell’azione che porta al gol del 2-2, è il leader del centrocampo ed è indispensabile in entrambe le fasi. Sicuramente un punto d’appoggio importante anche per il Palermo del prossimo anno.

Quaison 6 – Il suo ottimo cambio di passo lo si vede in poche occasioni e dopo aver cominciato molto bene la gara viene gradualmente annullato dalla retroguardia fiorentina. Nel ruolo di terzino non incide e allora Iachini sceglie di spostarlo nuovamente nella sua posizione.

Jajalo 6,5 – Un gran primo tempo viene esaltato da un gol simbolo di grande padronanza tecnica. Nel vivo di tutte le azioni più pericolose del Palermo, pecca solo di poca lucidità a fine gara.

Vazquez 6 – Il grave problema della sua performance è quello della continuità: quando gli si accende la lampadina è un giocatore che gioca un calcio pulito e raffinato, una delizia per gli occhi dello spettatore; sfortunatamente non riesce ad entrare nel vivo della partita troppo spesso.

Dybala 6,5 – Il suo congedo da Palermo arriva con una prestazione sicuramente positiva in cui riesce ad esprimere al meglio le sue doti tecniche. Interessanti le sue giocate nello stretto, da applausi un dribbling su Savic a campo aperto a fine primo tempo. Lo si trova ovunque nel campo ma forse la sua troppa generosità lo ha tenuto troppo lontano dalla zona gol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy