Palermo, Iachini avverte la Juve: “Cercheremo di fare la partita perfetta”

Vigilia di campionato in casa Palermo che, dopo due pareggi consecutivi per 0-0, è pronta ad affrontare un banco di prova importante nell’anticipo della 27a giornata di Serie A TIM quando al Renzo Barbera arriverà la prima della classe, la Juventus.

Iachini - Fonte: S.S. Juve Stabia
Iachini – Fonte: S.S. Juve Stabia

I bianconeri, con 11 punti di vantaggio sulla Roma e con il quarto scudetto consecutivo ormai in tasca, andranno al Barbera con la testa all’impegno di Champions League in testa ed un massiccio turnover ma Beppe Iachini, intervenuto in conferenza stampa, non abbassa la guardia visto il potenziale della squadra di Allegri: “Nella Juve sono tutti titolari, Allegri sta guidando la squadra al 4° scudetto consecutivo e parlare di riserve è limitativo per loro. Non cambierà nulla, prepareremo la partita con grande rispetto dell’avversario, come sempre. La Juventus andrà avanti sul suo percorso di lavoro, hanno giocatori di grande qualità ed esperienza. Vanno in campo sempre per vincere e dal lato nostro cercheremo di onorare al meglio la partita e di fare una partita perfetta“. Iachini, ha poi parlato della settimana che hanno vissuto i rosanero e di questo finale di stagione: “Queste sono partite che si preparano da sole, a livello motivazionale e di entusiasmo. Diventa facile prepararle perchè hai davanti un avversario di grande blasone. Diventa ulteriore motivo di verifica e di soddisfazione. Noi proveremo come sempre a fare risultato. Abbiamo creato una mentalità che ci spinge sempre a cercare il massimo. Alle volte le cose vanno meglio, altre invece un po’ meno. Abbiamo colpito tantissimi legni, questa la dice lunga su quanto poteva essere migliore la nostra classifica. Abbiamo una classifica molto buona, pensiamo sempre a guardare avanti. Flessione psicologica? Non esiste, noi andremo in campo sempre con lo stesso atteggiamento. Onoreremo la nostra stagione e il nostro percorso di crescita. Ogni partita poi fa storia a se, lo scorso anno una volta raggiunta la promozione abbiamo raggiunto traguardi importanti che rimarranno nella storia della società“. Spazio poi alle vicende interne con il caso Barreto in primo piano: “Barreto è stato un giocatore importante per noi e continuerà ad esserlo, fino a quando indosserà questa maglia. Sulla fascia di capitano, potrebbe esserci un passaggio di consegne (Sorrentino, ndr), ma guai a pensare di togliere qualcosa a un giocatore che manifesta grande serietà professionale. Bisogna adesso pensare alla partita e fare del nostro meglio“. Infine, parola al mercato con Dybala e Vazquez nomi molto vicini alla Juventus: “Dybala-Vazquez alla Juventus? Adesso sono da Palermo e ce li teniamo. Dybala ha 21 anni,può ancora crescere. Deve estraiarsi dalle vicende di mercato e da altro, andrà in campo come ha sempre fatto. Sicuramente nel loro futuro ci potrà essere la possibilità che delle squadre importanti potrebbero essere interessati a loro. E’ anche il nostro lavoro valorizzare i giovani e lanciarli nel grande calcio. Timore di perderli entrambi? Nessun timore, ho la consapevolezza di dover pensare alla Juventus e a finire il campionato. Quello che accadrà lo verificheremo più avanti. Non mettiamo il carro davanti ai buoi, viviamo alla giornata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy