Palermo, parla Lazaar: “Contento per il goal fatto. Adesso finiamo bene la stagione”

In casa Palermo è tornato il sorriso dopo la vittoria ad Udine contro l’Udinese che ha interrotto un digiuno di vittorie che durava due mesi, addirittura sei se si guarda solo il rendimento esterno. Uno dei protagonisti del successo del “Friuli” è stato Achraf Lazaar che ha messo a segno un eurogoal con un siluro dai trenta metri all’incrocio dei pali.

Achraf Lazaar, Fonte: Giovanni Mazzola
Achraf Lazaar, Fonte: Giovanni Mazzola

Il marocchino è stato il protagonista della conferenza stampa odierna al “Tenente Onorato” di Boccadifalco è proprio il goal di domenica è stato il primo argomento affrontato: “Tiri da lontano? Li provo io, il mister mi mette in campo per le caratteristiche che ho, il resto vien da se per il tuo istinto e per le qualità. Se c’è possibilità ci proverò ancora. Il goal con l’Udinese è stato bellissimo perchè il portiere non ha potuto fare nulla. Per un giocatore è importante sentirsi sicuro dei propri mezzi. Ti dà fiducia in campo e solidità, ti fa migliorare nelle cose che riesci a fare meno e ti aiuta a superare i limiti. Posso crescere ancora sia nella fase difensiva che in quella offensiva”. A Udine, inoltre, è andato a segno per la prima volta in Italia il giovane centrocampista bulgaro Ivalyo Chochev, e proprio del suo compagno ha parlato Lazaar: “Le individualità? La nostra squadra è fatta di giovani bravi, chi gioca meno chi di più, ma chiunque quando è entrato in campo ha dimostrato il proprio valore aiutando la squadra come Quaison o Chochev. Danno sempre una mano. Cambio Barreto-Chochev? Quando ci alleniamo ognuno ha il suo ruolo. Quando c’era Edgar, avendo più esperienza, era più facile ma Chochev è un ragazzo sveglio ed ha saputo cogliere gli insegnamenti di Barreto durante gli allenamenti“. Lazaar, un mese fa, in conferenza stampa parlava di raggiungere la salvezza ma, a 38 punti raggiunti, il marocchino vola ancora basso per il finale di stagione: “Noi continueremo a giocare il nostro campionato, abbiamo un lavoro da svolgere quindi cercheremo di raggiungerlo il prima possibile. Poi giocheremo con la dignita e per il Palermo. Ho sempre saputo che questa società è molto solida, dal futuro sicuro. Sono venuto qui apposta per cercare di vincere qualcosa, speriamo bene. Sono contento che il presidente pensa che io possa essere un possibile pilastro. Tutto quello che ci dice il presidente ci può aiutare per darci la carica ed avere l’approccio per la partita successiva positivo. Non ci ha fatto piacere non vincere per sei partite, è difficile però questo è il calcio ed è fatto di tempi positivi e negativi: con l’Udinese c’è stata la svolta quindi tenteremo di continuare quanto ricominciato”Lodi anche per il mister, Beppe Iachini, “protagonista” della sua crescita calcistica: “La mia crescita? Nasco come esterno alto che pian piano è stato messo più basso per la mia corsa. Qui a Palermo mi trovo bene a giocare nel centrocampo a 5, con Iachini lavoro bene tatticamente e si migliora sempre con l’esperienza della Serie A. Iachini? E’ un punto importante per il Palermo. Il mister ci da la mentalità giusta, ci capiamo e per me è importante che rimanga qua“. Infine qualche parola sulla sua nazionale, quella marocchina: “Coppa d’Africa? Ci è dispiaciuto molto non giocarla, alla fine però la salute viene prima di tutto. La revoca ci ha reso felici e adesso siamo pronti a giocarla e già a giugno speriamo di fare bene con la Libia. Mettere la maglia del proprio paese è importante per un giocatore, ti senti carico e fiducioso nei tuoi mezzi oltre che responsabile della maglia che metti. Giocare nel Marocco e nel Palermo è importante per me, devo dare tutto me stesso in entrambi i casi“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy