Palermo, parla Maresca: “Sono pronto a tornare in campo. Contro l’Empoli sarà una partita difficile”

Dopo 5 partite lontano dai campi di gioco, in casa Palermo Enzo Maresca è pronto a tornare a disposizioni di mister Iachini più carico e determinato che mai.

Enzo Maresca - Fonte: Enzo Maresca (Wikimedia)
Enzo Maresca – Fonte: Enzo Maresca (Wikimedia)

Il centrocampista rosanero è stato il protagonista della conferenza stampa odierna e proprio il suo rientro in campo è stato uno dei primi argomenti trattati: “Stare lontano dai campi fa male ma il calcio è così. Ho perso 5 partite in cui ci sono stati degli alti e bassi ma la squadra ha sempre disputato ottimi incontri anche se avrei voluto dare il mio contributo. Così non è stato ma ora sono a disposizione del mister da martedì ed in base agli allenamenti deciderà come giocare“. Il modulo di gioco è un altro punto affrontato da Maresca: “Penso che tutti i moduli siano giusti o sbagliati. Con il Napoli la difesa a quattro ha avuto successo ma se avessimo perso l’avrebbero bocciata. Io credo che sia giusto adattare il modulo in base all’avversario a 3 o a 4 che sia“. Il prossimo avversario: l’Empoli. Una squadra che Maresca rispetta tanto come confermato dalle sue parole: “La partita contro l’Empoli sarà una delle più difficili. Ha dei buoni giocatori come Saponara o Valdifiori e se la gioca con chiunque a viso aperto quindi bisogna fare attenzione e portare a casa la vittoria.” Spazio poi ad un commento sulle parole del presidente Zamparini sui tanti goal subiti dalla squadra: “Subiamo tanto ma facciamo tanti goal: se avessimo fatto fatto 24 pareggi per 0-0 avremmo la miglior difesa ma soli 24 punti, invece ne abbiamo 33. C’è da migliorare a livello di punti lontani dal Barbera. In tre trasferte con Torino, Atalanta e Sampdoria abbiamo pareggiato anche se avremmo meritato qualcosa in più. Apprezziamo le parole del presidente ma sappiamo che la fase difensiva è da migliorare e dove si può migliorare lo si farà. Ci dice spesso in privato che è contento dei 33 punti che abbiamo raccolto e vorrei che lo dicesse anche in pubblico visto che con lo staff tecnico stiamo lavorando molto bene ed è un momento di crescita sia dentro che fuori dal campo“. Infine, capitolo visto il “caso Barreto” e l’assenza del paraguaiano domenica per squalifica: Per domenica il capitano c’è e sarà Sorrentino. Sarebbe una mancanza di rispetto parlare di Barreto, è un bravo ragazzo, e merita di essere capitano di questa squadra. La gente fa e dice quello che reputa giusto ma c’è un allenatore che decide. Le parole di Carrozzieri? La cosa che non sopporto sono le opinioni degli ex calciatori. Non so cosa abbia detto Moris ma lui conosce certe dinamiche interne e mi aspetterei maggiore considerazione“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy