Palermo, Vitiello prolunga fino al 2017: “Contento di aver scelto i rosanero”

Il difensore del Palermo Roberto Vitiello ha incontrato quest’oggi i giornalisti nella conferenza stampa tenutasi al centro sportivo dei rosanero, parlando del rinnovo di contratto che lo legherà alla società siciliana sino al 2017:

Roberto Vitiello e Dario Baccin - fonte immagine: Francesco Agliata
Roberto Vitiello e Dario Baccin – fonte immagine: Francesco Agliata

“Sono arrivato lo scorso anno e ci tenevo a conquistarmi sul campo questo rinnovo, è una grande soddisfazione e motivo d’orgoglio. Ci tenevo a ringraziare Zamparini per la fiducia che mi sta dando. Con i risultati che stiamo avendo negli ultimi due anni, anche il singolo può ottenere delle soddisfazioni”.  Il difensore spiega perché lo scorso anno ha scelto proprio Palermo, dopo lunghi mesi di inattività: “Il Palermo è una compagine importante all’interno del campionato italiano. La società sta lavorando per migliorarsi sempre, c’è la volontà di crescere. Sono stato fermo 6 mesi lo scorso anno, poi per fortuna è arrivata la chiamata del Palermo e son contento di aver fatto questa scelta”. Vitiello ha parlato del prossimo avversario, il Cesena: “Dopo un girone sono cambiate tante cose, loro stanno vivendo un bel momento. Noi stiamo continuando il nostro ruolino di marcia e speriamo di portare punti a casa. Ci teniamo a fare un campionato importante, ovvero raggiungere l’obiettivo primario di questa stagione, che è la salvezza. Sarebbe un azzardo porsi obiettivi lontani dalla nostra portata. Per loro è una partita molto importante, lotteranno fino alla fine. Sarà una bella partita, tosta, ma non dobbiamo farci spaventare dall’ambiente. Il loro giocatore più pericoloso? Sicuramente Brienza, dà grande imprevedibilità alle manovre del Cesena. E’ un giocatore di grandissima qualità, c’è da stare molto attenti a lui perchè continua a disegnare calcio. A Cesena ho fatto il mio primo anno tra i professionisti, proprio con Iachini. Una piazza storica, affamata di calcio. Perdemmo la finale playoff contro il Pisa, dopo aver disputato un grande campionato. Io mi sono trovato benissimo con il mister, ho dei buoni ricordi e so che domenica ci aspetterà un ambiente bello caldo. Il difensore rosanero poi rivolge un augurio al suo compagno Michel Morganella, che ha finito la stagione a causa di un brutto infortunio al ginocchio, rimediato domenica scorsa: “La sua assenza peserà molto, stava facendo benissimo quest’anno e ci dispiace per l’infortunio. Speriamo di averlo prima possibile, a quello ci penserà lo staff medico. Dispiace perchè ha subito un infortunio molto grave. Gli faccio il mio ‘in bocca al lupo’, nel frattempo chi lo sostituirà sono convinto farà bene”. 
Accanto a Vitiello quest’oggi c’era anche il direttore sportivo dei rosanero, Dario Baccin, che ha toccato molti punti importanti della situazione rosanero: “Innanzitutto rivolgo i miei complimenti a Roberto Vitiello – ha esordito – per il  prolungamento biennale fino al 2017. Un ragazzo che merita, si è fatto trovare pronto in ogni circostanza. E’ per noi un giocatore molto importante”. Il ds rosanero esprime poi le sue sensazioni dopo i primi mesi in Sicilia: “Abbiamo raccolto moltissime soddisfazioni, abbiamo visto crescere molto i singoli. Abbiamo grande consapevolezza di fare qualcosa di importante. Abbiamo avuto anche le nostre gatte da pelare, ma credo che faccia parte delle responsabilità di chi questo lavoro. Possiamo fare ancora meglio partendo da queste basi. Sono uno che ama parlare poco e lavorare il più possibile, il presidente mi ha dato grossa fiducia e credo che chi fa questo lavoro debba dare sempre il meglio. E’ questo il mio obiettivo per il futuro”. Baccin ha parlato anche della situazione di alcuni giocatori rosanero, in procinto di andare via o con difficoltà nei rinnovi di contratto:Barreto? Il suo è un problema mediatico, lui si allena sempre al 100%. E’ nella disponibilità dell’allenatore, tutto passa dalle prestazioni, da qui alla scadenza penso che giocherà, poi il Palermo guarderà avanti e farà i propri interessi. Mi è parso molto sereno, ci fossero stati dei problemi non sarebbe sceso in campo. Per quanto riguarda Dybala, la situazione la sta seguendo il presidente con l’entourage del giocatore. I rapporti sono distesi, cercheremo di trovare una soluzione anche in questo caso. C’è un accordo tra gentiluomini per trovare una soluzione buona per entrambi. Morganella? E’ stato fatto un lavoro lungo con lui, ha fornito prestazioni importanti. Non c’è stato mai il dubbio riguardo il rinnovo, lui ha sempre messo Palermo davanti a qualsiasi altra squadra. Nell’ultima settimana abbiamo stretto un accordo, poi c’è stato l’incidente dell’infortunio. La società non si rimangia la parola. Aspettiamo l’intervento chirurgico e poi sarà ancora un giocatore del Palermo. Sorrentino ha ancora un anno e mezzo di contratto, parleremo con lui di questo a tempo debito”Baccin chiude con le presunte scaramucce tra Zamparini e Iachini, dopo la sconfitta contro la Lazio, e di alcuni possibili obiettivi di mercato: “Il presidente ha esternato dispiacere per una sconfitta, ma non c’è stata alcuna crisi. Fa parte del mio lavoro cercare di mediare, ma la situazione si è sgonfiata subito, senza che vi fosse alcun intervento risolutivo. Duarte? E’ un giocatore importate, per il momento gioca nel Brugge. Si è parlato tanto, bisogna capire se ci sono le condizioni per poterlo portare a Palermo. Per Defrel invece non ci sono stati ancora contatti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy